Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: questa sera prese...
andrea marcolongo.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
E' Goal ! (Trasmissione d...
e goal 1_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: il giovane Alessi...
ALESSIO ANTICO 1.jpg

11/02/2018

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Eccellenza): il Cupello si aggiudica lo scontro-salvezza con l’Amiternina e torna a respirare

Visto 259 volte

COMMENTA

 

bcc 110218

Calcio (Eccellenza): il Cupello si aggiudica lo scontro-salvezza con l’Amiternina e torna a respirare

cupello-amiternina 1 110218

Il buon punto raggranellato nella trasferta di Città Sant’Angelo ha ridato un briciolo di entusiasmo al Cupello, ancora invischiato nella delicata orbita che costeggia la zona play-out, e per nulla al sicuro, vista la folta e agguerrita concorrenza, che soffia sul collo della truppa rossoblu, chiamata ad un vero e proprio scontro diretto con l’Amiternina, immediata inseguitrice della squadra di mister Carlucci, che precede i giallorossi di Angelone di sole tre lunghezze. Gli aquilani, che occupano il quart’ultimo gradino della classifica in coabitazione con il Montorio 88, arrivano a Cupello con il morale alle stelle, dopo l’importante affermazione casalinga con l’Acqua e Sapone, che ha rilanciato le proprie aspirazioni di salvezza diretta, anche se in formazione largamente rimaneggiata, viste le assenze dei vari Marcotullio, Morra, l’ex Antenucci e Di Francio, che inducono mister Angelone a varare la linea verde.

cupello-amiternina 2 110218

E sono proprio gli aquilani a prodursi nel primo affondo dalle parti di Marconato, anche se l’occasionissima, sventata dallo stesso estremo rossoblu, è generata dall’ingenuo disimpegno difensivo di Progna, che va ad offrire un succulento assist per Di Norcia, arginato, come detto, dalla reattiva e provvidenziale uscita dai pali di Marconato. Scampato il pericolo, i ragazzi di mister Carlucci rispondono con lo stacco in area di Ninte, lesto ad intercettare lo spiovente da fermo di Quaranta, ma altrettanto reattivo si dimostra l’estremo ospite Serpietri, protagonista di un intervento ad alto grado di difficoltà.

cupello-amiternina 3 110218

Due minuti dopo, arriva la svolta: il signor Sciubba non ha esitazione nell’indicare il dischetto, ravvisando il fallo  in area ai danni di Progna. Le proteste dei giallorossi non sortiscono alcun effetto  deterrente sull’irremovibile fischietto pescarese. La battuta è affidata al bomber Pendenza, che si prende qualche rischio calciando centralmente, ma l’esito è vincente e per il Cupello arriva la rete del vantaggio, che va comunque puntellato, visto che gli aquilani non sono evidentemente disposti a lasciare punti per strada. Fatto sta che non vi saranno altri sussulti significativi prima dell’intervallo. Alla riapertura dei giochi, il Cupello torna a graffiare con una insidiosa iniziativa dalla destra dell’avanzato De Cinque, che cerca fortuna da posizione defilata, con l’attento Serpietri che chiude sul primo palo.

cupello-amiternina 4 110218

Marconato, dall’altra parte, rimane inoperoso, e non deve far altro che osservare impassibile la conclusione dal limite di Di Norcia che va a spegnersi sopra i legni della sua porta. Allo scoccare del quarto d’ora, i rossoblu di casa mettono il risultato in ghiacciaia con il solito Pendenza, abile a dirottare in rete da due passi, finalizzando al meglio l’insistente percussione corale della sua squadra, con l’assist decisivo di Simone Tucci.

cupello-amiternina 5 110218

Due minuti dopo, D’Antonio prova a rimpolpare il risultato con una gran conclusione dal limite che esalta le doti dell’estremo avversario, provvidenziale nel distendersi e allontanare la minaccia.

La reazione dell’Amiternina si limita  ad un temibile spiovente dal vertice d’area, che giustifica la presenza tra i pali di Marconato. Poca cosa, per sperare di rientrare in gioco. Al Cupello va bene così, con i tre punti che rimangono a casa e la classifica che torna a rasserenarsi.

cupello-amiternina 6 110218

Il tabellino della gara:

Cupello: Marconato, De Cinque, Bruno, Quaranta, Giuliano, Progna, D’Antonio (29’st Berardi), Tucci Simone, Pendenza (42’st Benedetti), Napolitano (37’st Capitoli), Ninte. A disposizione: Stivaletta, Troiano, Menna.

Allenatore: Panfilo Carlucci

Amitenina Scoppito: Serpietri, Romano, Tinari, Di Alessandro M., Santilli, Antonelli, Di Alessandro D. (19’st Pontrandolfo), Salvi, Terriaca, Di Norcia, Mazzaferro. A disposizione: Ludovisi, Rovo D., Mazzetti, Rosati, Mohammed, Santirocco.

Allenatore: Vincenzo Angelone

Arbitro: Davide Sciubba di Pescara (Assistenti: Gerardo Boffa e Fabrizio Aspite di Cheiti)

Marcatori: 10’pt Pendenza su rigore (1-0), 15’st Pendenza (2-0)

Ammoniti: Napolitano (C); Di Alessandro D., Mazzaferro (A)

cupello-amiternina 7 110218

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia