Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: la famiglia Di Re...
defibrillatore carabinieri.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Di Pangrazio firma lo sci...
emiciclo p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Domenica ad Archi la seco...
palio delle quintane 2p_2.jpg

12/02/2018

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Promozione Girone B): Piazzano, è crisi. Col Real Treciminiere arriva il terzo ko consecutivo

Visto 408 volte

COMMENTA

gla 120218

Calcio (Promozione Girone B): Piazzano, è crisi. Col Real Treciminiere arriva il terzo ko consecutivo

piazzano-gruppo 110218

Il Piazzano, che vive il momento più buio della propria stagione, altrimenti costellata da innumerevoli soddisfazioni, è chiamato a rialzare la testa nello scontro diretto con un’altra matricola terribile del Girone B di Promozione, il Real Treciminiere, che ha percorso un cammino analogo a quello dei biancorossi del Presidente Giangiordano. Entrambe le squadre sono a un tiro di schioppo dalla zona play-off, obiettivo forse inimmaginabile ad inizio stagione, ma diventato concreta realtà per le due compagini, che si trovano in ballo e vogliono entrare di prepotenza al banchetto delle grandi.

real treciminiere-gruppo 110218

I rossoverdi di mister Di Marzio sono ad una lunghezza dall’obiettivo, tre sono invece i punti di ritardo dei sangrini rispetto al Bucchianico, quinta forza del raggruppamento.

La gara stenta a decollare, e bisogna aspettare il 21’ per assistere al primo affondo verso una delle due porte. Nel caso specifico, si tratta di quella difesa dall’atriano Merletti, che assiste con apprensione alla rovesciata in area di Skoczek, anche se la sfera non transita nello specchio della porta.

piazzano-real treciminiere 1 110218

Alle soglie della mezzora, i ragazzi di mister Padolecchia invocano il tiro dal dischetto in seguito al tocco di mani in area di Forcellese, che intercetta la conclusione ravvicinata di Abbonizio, ma il signor Giorgetti di Vasto non interviene ritenendo probabilmente involontario il tocco del difensore ospite. Il buon avvio della squadra di casa si conferma poco dopo con l’affondo di Pierri, che impegna l’estremo avversario nel primo intervento effettivo della contesa.

La squadra di mister Di Marzio è pericolosa al 34’ su un piazzato teoricamente innocuo di Clementoni, che invece mette in difficoltà Di Tollo, il quale intercetta la conclusione con qualche affanno di troppo.

piazzano-real treciminiere 2 110218

Il primo punto di svolta della gara si verifica al 36’, e stavolta il fischietto aragonese concede il penalty alla squadra di casa, in seguito al tocco di mani di Di Felice, ma dopo aver consultato il suo assistente di linea.

E’ capitan Carunchio ad incaricarsi della battuta, con Merletti che intuisce la traiettoria ma non può evitare la capitolazione all’incrocio dei pali.

Alla ripresa dei giochi, mister Di Marzio e un componente della sua panchina vengono allontanati per proteste, ma i suoi ragazzi tornano in campo con diverso atteggiamento, e mettono in crisi la retroguardia biancorossa, che va in affanno al 12’ sullo stacco in area di Tranquilli, che intercetta uno spiovente dalla sinistra ma spedisce di pochissimo a fil di palo.

piazzano-real treciminiere 3 110218

Il numero 8 del Real Treciminiere si ripete con una temibile girata dal vertice d’area piccola, ridotta a più miti pretese dalla chiusura sul primo palo di Di Tollo.

Il Piazzano indietreggia vistosamente il proprio baricentro, e ne subisce le conseguenze allo scoccare della mezzora, allorquando il Real agguanta il pareggio con Sorgentone, abile a  scardinare il pallone dai piedi di Carunchio e a scaraventare il pallone nell’angolino alla destra di Di Tollo.

piazzano-real treciminiere 4 110218


Per il Piazzano è l’inizio della disfatta, che si accentua ulteriormente dopo il cartellino rosso rimediato da Lusi, costretto ad abbandonare il proscenio dopo il brutto fallo ai danni dello stesso Sorgentone. Provvedimento disciplinare inevitabile per il signor Giorgetti, con il Piazzano costretto a stringere i denti e a giocare gli ultimi minuti della gara in inferiorità numerica. L’acuto di Fonseca è illusorio, visto che il crollo verticale della squadra di casa avverrà nelle fasi che precedono i titoli di coda. Al 43’, Sorgentone va al bis personale e permette ai suoi di operare il sorpasso con un tocco ravvicinato che va a raccogliere la corta respinta di Di Tollo, impegnato a sua volta dal siluro dalla distanza di Assogna.

La disfatta piazzanese si accentua ulteriormente al minuto 45, quando il neo entrato Rincione affossa definitivamente le residue speranze della squadra di casa approfittando dell’uscita dai pali di Di Tollo, castigato con una conclusione dal vertice d’area che certifica la terza sconfitta consecutiva del Piazzano. Se non è crisi, poco ci manca. Per i ragazzi del Presidente Di Febbo, il sogno play-off non è più una chimera, ma concreta realtà.

piazzano-real treciminiere 5 110218

Il tabellino della gara:

Piazzano: Di Tollo, Troilo, Lusi, Pasquini, Cianci, Skoczek, Orsini  (18’st Di Santo), Carunchio, Abbonizio (28’st Di Giulio), Fonseca, Pierri (1’st Caporale). A disposizione: Canosa, Pellicciotta, Centurione, Odorisio.

Allenatore: Michele Padolecchia

Real Treciminiere: Merletti, Amelii, Di Felice, Romano (15’st Rincione), Ferretti, Forcellese, Clementoni, Tranquilli, Sorgentone, Assogna, Pomante. A disposizione: Aiello, Marsili, Marcone, Ferretti.

Allenatore: Alfredo Di Marzio

Arbitro: Manuel Giorgetti di Vasto (Assistenti: Nicola Giancristofaro di Lanciano e Luca De Collibus di Pescara)

Marcatori: 38’pt Carunchio (1-0), 30’st Sorgentone (1-1), 43’st Sorgentone (1-2), 45’st Rincione (1-3)

Ammoniti: Orsini, Pasquini (P); Amelii, Romano, Assogna, Forcellese, Di Felice (RT)

Espulso: 35’st Lusi (P) per gioco falloso

piazzano-real treciminiere 6 110218

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia