Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Eccellenza): il C...
logo castelnuovo_2.png
Inserito da Antonio Calabrese
Francesca Persiani è la ...
miss abruzzo 2019 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Serie D): Vastese...
intervista portiere vastese.jpg

10/06/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio Amatoriale: lo Sporting San Salvo dilaga con il Pescina e conquista il titolo regionale

Visto 476 volte

COMMENTA

sporting san salvo-pescina 1 080619

Calcio Amatoriale: lo SPorting San Salvo dilaga con il Pescina e conquista il titolo regionale

Ultimo atto stagionale, per il panorama amatoriale della FIGC Abruzzo, che a Miglianico propone la finale regionale che mette di fronte le vincitrici delle Delegazioni di Lanciano e Avezzano. Nel primo caso, si tratta dello Sporting San Salvo, che sabato scorso si è aggiudicato la Finale Provinciale di Ortona con l’Amatori Montenero. I biancazzurri di Angelo Torzi tornano a competere per il prestigioso titolo regionale, già conquistato due stagioni orsono a spese del Real Pizzodeta. Stavolta, a contendere il titolo ai biancazzurri è il Pescina, che si è aggiudicato il titolo organizzato dalla Delegazione di Avezzano.

sporting san salvo-pescina 2 080619sporting san salvo-pescina 3 080619

La truppa sansalvese comincia subito a evidenziare le proprie intenzioni, e dopo il fulmineo affondo di Ciavatta, che centra l’incrocio dei pali con un gran siluro da fermo, arriva il vantaggio firmato da Ramundi, che al 4’ rompe gli equilibri con un sinistro da distanza ravvicinata, sfruttando il suggerimento dalla destra dello scatenato Ciavatta. Il Pescina riesce a trovare l’immediato pareggio con Ruggeri, abile a risolvere in mischia da posizione propizia.

Ma l’entusiasmo biancoverde è destinato, ben presto, a ridimensionarsi, visto che lo Sporting torna a condurre un minuto dopo, grazie alla realizzazione di Cardarella, che finalizza una pregevole giocata di De Ninis e il successivo assist dalla sinistra di Pollutri.

sporting san salvo-pescina 4 080619sportig san salvo-pescina 5 080619

Il numero 11 dello Sporting si ripete poco dopo, bissando le proprie marcature personali con un tocco felpato a ridosso del primo palo. Il Pescina prova a reagire, e all’11’ riesce anche a segnare con Matrone, ma la rete è invalidata dal direttore di gara, che ravvisa il tocco di mani del numero 6 biancoverde.

Anche se le condizioni meteorologiche sono finalmente primaverili, piove sul bagnato, come suol dirsi, per la compagine marsicana, costretta ad inseguire, ma dovendolo fare anche in inferiorità numerica, visto che dal 13’ deve giocare in dieci a causa del cartellino rosso rimediato da Abruzzo, punito per l’intervento sullo sgusciante Cardarella, lanciato a rete. E per i sansalvesi diventa sempre più facile arrivare alla conclusione, che nella maggior parte dei casi porta ai frutti sperati. Al 16’ arriva il poker griffato da De Ninis, che infila Capone con un gran destro dal limite che gonfia l’incrocio dei pali.

sporting san salvo-pescina 6 080619sporting san salvo-pescina 7 080619

Tre minuti dopo, Ramundi fa cinquina con un tocco felpato dalla media distanza, con la difesa del Pescina che non riesce a opporre nessun tipo di resistenza.

Il monologo biancazzurro prosegue senza sosta, anche se in questo caso il piazzato a rientrare di Ciavatta non inquadra lo specchio della porta.

Il numero 7 dello Sporting si riscatta al 28’ con una gran sventola dal vertice d’area che non lascia scampo al malcapitato estremo marsicano. Quest’ultimo si riscatta parzialmente al minuto 33, quando disinnesca la conclusione ravvicinata di Pollutri, e va a ripetersi efficacemente anche sulla staffilata di De Ninis, ma non può evitare la settima realizzazione sansalvese, che si certifica al 42’ per merito di Turchi, che entra nel tabellino marcatori approfittando della sponda aerea di un suo compagno di squadra. La frazione va agli archivi con il tentativo di reazione della squadra di mister Di Nicola, ma l’affondo di Ruggeri dal corridoio di sinistra non viene sfruttato da Cappoli, che a centro area prova ad intervenire, ma alza la sfera a fondo campo.

sporting san salvo-pescina 8 080619

Alla ripresa dei giochi, lo Sporting torna a dirigere le operazioni, e al primo affondo significativo dalle parti di Capone arriva una nuova segnatura. Cardarella regala l’ottavo dispiacere di giornata al malcapitato estremo marsicano, castigato con un tocco beffardo, dopo la precedente uscita alla disperata su Santamaria. Rossi vuole partecipare al festival dei goal biancazzurri, e dopo esserci andato vicino al 4’, calciando troppo debolmente verso la porta biancoverde, si riscatta poco dopo con un millimetrico calcio piazzato che gonfia l’angolino alla sinistra di Capone. Al 15’, Turchi fallisce il decimo sigillo, calciando sul fondo da distanza propizia. Il Pescina prova ad addolcire la pillola, e vi riesce parzialmente con Ruggeri, che firma la seconda rete, di squadra e personale, con un preciso diagonale dalla media distanza.

sporting san salvo-pescina 9 080619

Dopo la pronta replica sansalvese, vanificata da Capone, che riesce ad azzerare il destro di Buccione, il Pescina vive un buon momento, che porta i biancoverdi ad insidiare la porta di Toto in più riprese, anche se la buona volontà della truppa di mister Di Nicola non porta ai frutti sperati.  E’ sempre Ruggeri a creare pericoli all’estremo sansalvese, che vince tutti i duelli e nega la tripletta personale al volenteroso bomber del Pescina. Se  Toto preserva, Buccione porta il punteggio in doppia cifra, autografando il decimo sigillo con un piatto facile facile, capitalizzando al meglio il fondamentale lavoro propedeutico di Cilli.

sporting san salvo-pescina 10 080619

Quest’ultimo trova, poco dopo, la soddisfazione personale siglando l’undicesimo sigillo biancazzurro con Buccione che in questo caso ricambia il favore al compagno di squadra, fornendogli un assist al bacio che gli permette di infilare nel sacco senza eccessive difficoltà. Le reti dello Sporting sono arrivate a quota 11, ma non è ancora finita, e se Santamaria non riesce a partecipare attivamente ad arricchire il tabellino marcatori, fermato dal palo, è Ialacci a chiudere il conto firmando la dodicesima e ultima rete dello Sporting, che arriva al 43’ con un tocco da due passi.

Prima del triplice fischio, che consegna la Coppa allo Sporting San Salvo, segnaliamo l’ultimo affondo biancazzurro, operato da Cilli, che stacca sullo spiovente dalla destra di Santamaria, ma viene fermato da Capone, che limita il pesante passivo della sua squadra.

Il tabellino della gara:

Sporting San Salvo: Toto, De Ninis, Rossi, Ialacci, Ciavatta, Ramundi, Cardarella, Pollutri, Giurastante, Torzi, D’Amico. A disposizione: Manes, Ludovico, Sallese, Turchi, Santamaria, Potente, Ialacci, Cilli, Buccione.

Allenatore: Diego De Santis

Pescina: Capone, Serchia, Abruzzo, Matrone, Felli, Piccolo, Ruggeri, Cappoli, Tiburzi, Zazzara, Massimi. A disposizione: Eligi, Soricone Giovanni, Franchi, Cordischi, Mattei, Soricone Luigi.

Allenatore: Adriano Di Nicola

Arbitro: Nicola De Iuliis di Lanciano

Marcatori: 4’pt Ramundi (1-0), 5’pt Ruggeri (1-1), 6’pt Cardarella (2-1), 8’pt Cardarella (3-1), 16’pt De Ninis (4-1), 19’pt Ramundi (5-1), 28’pt Ciavatta (6-1), 42’pt Turchi (7-1), 1’st Cardarella (8-1), 7’st Rossi (9-1), 19’st Ruggeri (9-2), 34’st Buccione (10-2), 39’st Cilli (11-2), 43’st Ialacci (12-2)

Ammonito: Matrone (P)

Espulso: 15’pt Abruzzo (P) per fallo da ultimo uomo  

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia