Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Coppa Italia Prom...
ovidiana-elicese 5p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Tac a 128 strati e invest...
schael vasto 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Pescara: sarà il campion...
manifesto 2 istituto ravasco pescara p.jpg

18/09/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Terza Categoria): l’Altinese riparte con tante novità e grandi ambizioni

Visto 838 volte

COMMENTA

luca finocchio 1809192

Calcio (Terza Categoria): l’Altinese riparte con tante novità e grandi ambizioni

logo altinese 180919L’Altinese è un nome che rimane nella storia del calcio dilettantistico abruzzese, ma i ricordi delle gesta calcistiche della compagine biancoverde cominciano ad essere ormai sbiaditi nel tempo. Dopo le storiche partecipazioni degli anni ottanta e novanta, le vicende calcistiche altinesi, nel corso degli anni e fino ad arrivare ai giorni nostri, hanno vissuto delle alterne vicende, con alti e labrozzi 180919bassi che non hanno più fatto rivivere le epiche gesta del periodo d’oro. Negli ultimi anni, tanti appassionati si sono avvicendati per non far scomparire il calcio dallo storico impianto altinese, ancora alle prese con le lungaggini burocratiche che impediscono all’amministrazione comunale di poter diventarne legittima proprietaria.

Dall’anno scorso, oltre allo Sporting Altino, è nata anche una nuova società, denominata ASD Altinese, che ha cominciato a muovere i primi passi nel Campionato di Terza granato 180919Categoria, anche se i risultati dell’esordio non sono stati entusiasmanti. Obiettivi decisamente diversi, e altisonanti, per la stagione ormai alle porte. La società si è allargata notevolmente, anche se non è stato ancora definito ufficialmente il nuovo organigramma. Di sicuro, c’è invece lo staff tecnico e l’organico della squadra, affidata a Filippo Labrozzi, affiancato dal suo fidato vice Gino Granato, due nomi che hanno fatto la storia recente del football altinese.

Grande entusiasmo per il neo-tecnico, che de camillis 180919rimane ad Altino dopo l’esperienza con i cugini dello Sporting, squadra dalla quale provengono diversi elementi. Si tratta dei difensori Leo Travaglini, Giovanni Pelliccia e Michele Scutti, oltre a Simonluca Di Marsilio, reduce dall’esperienza con il Palombaro, ma altinese purosangue; dei centrocampisti Marco De Camillis, Simone Braccia e Michele Scutti. In porta arriva Gianluca De Camillis (ex Casolana e Palena), l’attacco si affida all’esperienza di Beniamino Coletti, che non ha bisogno di presentazioni, e di Roberto Candeloro (ex Sangro River).

“Abbiamo allestito una squadra senza nessun travaglini leo 180919rimborso, coinvolgendo i ragazzi del posto con l’aiuto di altri dei paesi limitrofi” precisa mister Labrozzi. “Gli innesti vanno ad integrare i riconfermati della passata stdi marsilio 180919pelliccia 180919de camillis 1809191braccia 180919agione”.scutti 180919coletti beniamino 180919candeloro 180919

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia