Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Coppa Italia Prom...
ovidiana-elicese 5p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Tac a 128 strati e invest...
schael vasto 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Pescara: sarà il campion...
manifesto 2 istituto ravasco pescara p.jpg

07/10/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Prima Categoria Girone B): botta e risposta tra San Vito 83 e Fresa, la sfida finisce in parità

Visto 326 volte

COMMENTA

banner 1 061019

Calcio (Prima Categoria Girone B): botta e risposta tra San Vito 83 e Fresa, la sfida finisce in parità

Il San Vito 83 vuole tornare a rigenerarsi respirando l’aria familiare del proprio impianto di gioco, per dimenticare lo scivolone con lo Sporting Altino e riprendere il cammino verso posizioni di classifica più salubri e intriganti. In un torneo di Prima Categoria che si preannuncia tra i più equilibrati degli ultimi anni, tutte le partecipanti hanno la possibilità di poter cullare ambizioni d’alta quota, ma per farlo c’è bisogno di una certa continuità di risultati. I biancazzurri del Presidente Catenaro ricevono il Fresa, avversario per nulla da sottovalutare, che va a caccia del primo successo stagionale, e che potrebbe rappresentare la classica mina vagante della stagione, non essendo ancora inquadrabile dal punto di vista delle ambizioni, fatto assolutamente normale, essendo del resto alla terza di campionato.

san vito-fresa 1 061019banner 2 061019

E in effetti, la compagine fresana, rinforzata ultimamente dall’esperienza di Luca Cichella, è più intraprendente dei padroni di casa, almeno nelle battute iniziali, e insidia la porta di Ezzaki in tre occasioni, con lo stesso Cichella che ci mette sempre lo zampino. Nel primo caso, è il 9’, la bordata del numero 11 fresano impegna severamente l’estremo biancazzurro, che non trattiene, ma si riscatta sulla successiva ribattuta di Di Laudo.

san vito-fresa 2 061019banner 3 061019

Al 23’, Cichella ci riprova su palla inattiva, ma Ezzaki esce dai pali e allontana la sfera, il duello tra i due si ripete due minuti dopo con esiti ancora favorevoli all’estremo di casa, costretto stavolta a distendersi per evitare la capitolazione nell’angolo alla sua sinistra. La truppa di mister Staniscia tarda a carburare, ma diventa deflagrante nella parte conclusiva del primo atto. I preliminari spettano a Spadano, che scatta sulla verticalizzazione di Moretti ma spara sul fondo dal vertice d’area. Va decisamente meglio al suo compagno di squadra Dushkaj, che pesca il jolly con una gran sventola dal limite che lascia di stucco Forlani e fa esplodere la gioia della tifoseria sanvitese. I biancazzurri chiudono la frazione col vantaggio di misura che non offre garanzie di vittoria, e per questo motivo si inizia la ripresa in zona d’attacco, con il tentativo di Perrucci che chiude lo scambio con Barone ma fallisce il bersaglio grosso da posizione propizia.

san vito-fresa 3 061019banner 4 061019

La replica ospite viene fermata dal direttore di gara, che ravvisa la posizione irregolare di Erragh, puntuale ad intervenire sotto porta sull’invitante pennellata del solito Cichella, va detto comunque che Ezzaki è reattivo per azzerare l’insidia a prescindere.

Sono i lavori preliminari per il pareggio che scaturisce da un nuovo piazzato di Cichella, la cui assegnazione è contestata dai padroni di casa, che stavolta scodella al centro per l’avanzato Ruzzi, il quale anticipa la difesa biancazzurra e di testa spedisce alle spalle di Ezzaki.

san vito-fresa 4 061019banner 5 061019

Il Fresa cerca di approfittare del momento di sbandamento biancazzurro, con l’incursione in area di Canosa, che finisce a terra e reclama il penalty, ma il signor Ciofani di Chieti non è della stessa opinione, e anzi lo ammonisce per simulazione.

I padroni di casa reagiscono con il gran missile dal limite di Dushkaj, non altrettanto incisivo come nella conclusione vincente del primo atto.

Si torna sull’altro versante, con la temibile girata dal limite del neo-entrato Natarelli, di un soffio oltre l’incrocio dei pali. Pochi istanti dopo, si registrano le proteste fresane per la caduta in area di Cichella, entrato in rotta di collisione con Luciano, ma il direttore di gara non ravvisa irregolarità, lasciando proseguire il gioco.

san vito-fresa 5 061019banner 6 061019

Nel frattempo, il tecnico sanvitese getta nella mischia il bomber Manneh, non al meglio della condizione e inizialmente lasciato precauzionalmente a riposo, che manca una ghiotta opportunità per il nuovo vantaggio biancazzurro, ma dopo aver aggirato Forlani, quest’ultimo riesce a chiudere comunque lo specchio della porta e ad arginare la minaccia. Cichella, dall’altra parte, torna a suonare la carica ai suoi, anche se in questo caso la mira non è ottimale e vanifica l’ottima iniziativa del suo compagno di squadra Erragh.

Quest’ultimo è di nuovo protagonista a ridosso della mezzora, ma sull’invitante verticalizzazione di Di Laudo viene pescato in fuorigioco e non può concludere in porta.

san vito-fresa 6 061019

Il San Vito guadagna metri in avanti, e l’ingresso di Fabio Labbrozzi aumenta il tasso di pericolosità nella metà campo rivale. Al 35’, il numero 7 locale cerca e trova un pertugio dal limite, e scarica verso la porta di Forlani, che si distende e riesce a ridurre l’insidia a più miti pretese.

Padroni di casa che permangono in attacco, e cercano di pungere con Sanyang, che si rende protagonista di una caparbia iniziativa, non premiata in fase di finalizzazione, anche per il mancato aggancio di Manneh, che sullo spiovente del compagno di squadra arriva in ritardo infinitesimale per l’eventuale ta-pin ravvicinato.

banner 7 061019

Il Fresa spara le ultime cartucce con Di Laudo, che prova a scavalcare Ezzaki con un perfido pallonetto che si spegne di un niente oltre il secondo palo. Assalto conclusivo della squadra di casa, che prova in tutti i modi a ristabilire il vantaggio, ma senza riuscirvi. Al 44’, Forlani interviene con i pugni e allontana il temibile piazzato dal limite di Fabio Labbrozzi. Poco dopo, Manneh divora una colossale opportunità, arrivando a tu per tu con l’estremo avversario, il quale mantiene la necessaria lucidità per rimanere inflessibile e decisivo nella chiusura. Prima del rompete le righe, ci prova ancora Labbrozzi, che cerca l’angolino con Manneh ben appostato. Ma l’azione sfuma e al triplice fischio si certifica un pareggio che rispecchia, alla fina, l’andamento della gara.

san vito-fresa 7 061019

Il tabellino della gara:

San Vito 83: Ezzaki, Dushkaj (19’st Labbrozzi Fabio), Perrucci, Sanyang, Di Battista Niccolò, Legrady, Moretti, Barone (31’st Labbrozzi Marco), Spadano (4’st Manneh), Luciano, D’Ottavio. A disposizione: Luongo, Montebruno, Martarelli, Ewoussoua, Gaeta, Primiterra.

Allenatore: Gianluca Staniscia

Fresa: Forlani, Ottaviano Alfredo, Troksy (1’st Natarelli), Ottaviano Riccardo (24’st Stivaletta), Ottaviano Gabriele, Ruzzi, Del Bonifro, Di Laudo, Canosa (41’st Ciccotosto), Erragh, Cichella. A disposizione: Di Santo, Di Cesare, De Innocentis.

Allenatore: Olivio Ezio Stella

Arbitro: Pierluigi Ciofani di Chieti

Marcatori: 45’pt Dushkaj (1-0), 15’st Ruzzi (1-1)

Ammoniti: Canosa, Ottaviano Alfredo, Stivaletta (F)

san vito-fresa 8 061019

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia