Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Coppa Italia Prom...
ovidiana-elicese 5p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Tac a 128 strati e invest...
schael vasto 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Pescara: sarà il campion...
manifesto 2 istituto ravasco pescara p.jpg

07/10/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Prima Categoria Girone B): il Rapino espugna il terreno della Dinamo Roccaspinalveti e lancia la sfida alle prime della classe

Visto 405 volte

COMMENTA

la bottega del fabbro 071019

Calcio (Prima Categoria Girone B): il Rapino espugna il terreno della Dinamo Roccaspinalveti e lancia la sfida alle prime della classe

madonna 071019Anche se si tratta di una matricola, la Dinamo Roccaspinalveti non ha mai nascosto le proprie ambizioni, confermate del resto dall’ottimo ruolino di marcia sin qui ottenuto nel Girone B di Prima Categoria. I biancoverdi del Presidente Trofino sono a punteggio pieno dopo due turni di campionato, e puntano ad allungare il filotto per scrollarsi di dosso lo Scerni, protagonista di un cammino altrettanto esaltante, culminato con la pesante affermazione esterna in quel di Rapino. E sono proprio i neroverdi di mister Santovito a far visita ai roccolani di mister Grimaldi, in una gara teoricamente equilibrata tra due compagini ottimamente attrezzate.

I neroverdi partono subito in maniera prorompente, con lo spiovente dalle retrovie di Santarelli che pesca Donatucci, protagonista di una inzuccata ravvicinata, facile preda di Suriano.

Pochi secondi dopo, la truppa di mister Santovito invoca il calcio di rigore sul contatto ai limite dell’area tra Fiermonte e D’Amore, per il signor Diella di Vasto non si ravvisano gli estremi per sanzionare l’intervento con la massima punizione.

trofino 071019

La Dinamo, rimasta inizialmente in posizione attendista, è indubbiamente più cinica e al primo acuto va a rompere gli equilibri. E’ l’8’, infatti, quando Madonna fa centro scattando con rapidità sull’involontario retropassaggio di Santarelli e andando a spedire in fondo al sacco con un tocco felpato che Di Fazio non riesce ad intercettare. L’euforia dei padroni di casa è di breve durata, visto che trascorrono appena cinque minuti, e il Rapino perfeziona il pareggio con D’Amore, abile a risolvere in mischia con un tocco di rapina sull’ottimo suggerimento di Lanaro.

madonna 071019La truppa di mister Grimaldi prova a scuotersi per riappropriarsi del risultato, e insidia la porta avversaria in più occasioni. Al 15’, Battista cerca la soluzione da fermo, ma il suo piazzato dal limite si alza sul fondo. Al 19’, Luciano se ne va in velocità, ma il suo pericoloso traversone al centro viene spezzato dalla retroguardia neroverde. Pochi istanti dopo, lo stesso Luciano non riesce ad approfittare sino in fondo del fortuito scivolone di Carosella, che gli consegna di fatto un pallone invidiabile che il furetto roccolano scaraventa a lato.

Dopo le proteste neroverdi, sono anche i locali a chiedere la massima punizione, in seguito al tocco di mani in area di Santarelli, non rilevato dal fischietto aragonese, tra le proteste della squadra roccolana.

Scampato il pericolo, il Rapino torna a proporsi a sua volta con lo spiovente da fermo dello stesso Santarelli, che non viene finalizzato da Sciarrelli, appostato a centro area.

Va decisamente meglio a D’Amore, che al 32’ completa il sorpasso neroverde e festeggia anche il bis personale, con un gran destro che gonfia l’incrocio dei pali, approfittando del puntuale filtrante di Sciscente. La frazione va in archivio con l’unica reazione significativa della squadra biancoverde. In questo frangente, il tiro-cross di D’Alessandro finisce in un nulla di fatto.

Alla ripresa dei giochi, la Dinamo ha la necessità di intensificare le operazioni in zona d’attacco, visto il risultato che la vede soccombente, ma il primo acuto del secondo atto è della compagine neroverde. Sul corner di Santarelli, arriva lo stacco puntuale di D’Urbano, che spedisce di un niente a fil di palo. Scampato il pericolo, i padroni di casa sono altrettanto insidiosi con il piazzato di Battista, che si spegne a lato. Allo scoccare del quarto d’ora, arrivano le nuove proteste biancoverdi, che stavolta si evidenziano per lo strattonamento di Anzellotti ai danni di Fiermonte. Anche in questo caso, il direttore di gara non ravvisa irregolarità.

Al 21’, è il Rapino a tornare dalle parti di Suriano, che si rende protagonista di un intervento con i piedi per allontanare il temibile piazzato dalla distanza di Santarelli.

La truppa di mister Grimaldi non lesina impegno, anche se la fase di finalizzazione non è particolarmente propizia. Il Rapino comincia a tirare i remi in barca e spara le ultime cartucce con un nuovo piazzato di Santarelli, apparentemente innocuo, ma che riesce a mettere in difficoltà l’estremo di casa. Nelle fasi declinanti della sfida, la Dinamo prova in tutti i modi a riequilibrare i destini della contesa, ma senza riuscirvi. Al 37’, Di Fazio è decisivo per arginare la battuta ravvicinata del neo-entrato Forte, quattro minuti dopo ci prova capitan Piccirilli ma non inquadra il bersaglio. E allo scoccare del novantesimo arriva una ghiotta opportunità con Forte in ritardo sul ghiotto spiovente di Luciano.  Per la Dinamo, arriva una sconfitta inattesa con qualche coda polemica per alcune decisioni arbitrali. Tre punti pesanti, al contrario, per il Rapino, che si accredita per un posto in prima fila.

Il tabellino della gara:

Dinamo Roccaspinalveti: Suriano, D’Alessandro, Di Gregorio (42’st Turdò Giovanni), Bruno Simone, Fiermonte, Ramundo (1’st Forte), Battista, Grimaldi Ruggero (18’pt Pomponio), Luciano, Madonna. A disposizione: Croce, Turdò Giacomo, Ritrivi, Ninni, Antonino, Turdò Roberto.

Allenatore: Daniele Grimaldi

Rapino: Di Fazio, Carosella (32’st Palombaro), Sciarrelli, Santarelli, Ferrara, Anzellotti, D’Urbano, Sciscente (11’st Perinelli), Lanaro, D’Amore, Donatucci (12’st Mascioli). A disposizione: Marinelli, Di Pietrantonio, Librone, Di Turi.

Allenatore: Giuseppe Santovito

Arbitro: Antonio Diella di Vasto

Marcatori: 8’pt Madonna (1-0), 13’pt D’Amore (1-1), 32’pt D’Amore (1-2)

Ammoniti: Bruno, Battista, Piccirfilli, Madonna, Luciano, Turdò Giovanni (DR); Anzellotti, Sciscente (R)

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia