Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio: l'amministrazione...
SAMBUCETO ALLIEVI-GRUPPO.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria):...
VIANOVA SAMBUCETO-GRUPPO_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
sgt-allenamento.jpg

14/09/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Coppa Italia Eccellenza): il Casalbordino si impone in trasferta nella sfida d’andata con la Virtus Cupello

Visto 413 volte

COMMENTA

bcc 130920

Calcio (Coppa Italia Eccellenza): il Casalbordino si impone in trasferta nella sfida d’andata con la Virtus Cupello

A più di sei mesi dall’ultimo week-end pallonaro, il mondo del calcio dilettantistico prova a ripartire con tante incognite, ma la voglia di tornare a calcare il rettangolo di gioco è di gran lunga superiore al timore della pandemia, e anche in Abruzzo è tempo di ripartire. La prima domenica di calcio che conta propone la sfida d’andata del primo turno di Coppa Italia di Eccellenza. Al Comunale di Cupello, le nostre telecamere vanno a documentare l’inedita stracittadina tra i padroni di casa della Virtus e la matricola Casalbordino, per la prima volta nella storia in Eccellenza, che non vuole fare un’apparizione fugace ma vuole anzi ritagliarsi un ruolo da protagonista. I rossoblu di mister Carlucci propongono in porta il figliol prodigo Di Vincenzo, che torna a difendere i pali cupellesi dopo la parentesi nella sua Lanciano,  con il bomber Pendenza che si accomoda in panchina. Nei giallorossi di mister Soria, debutto tra i pali per il giovane Tano, ex di turno, con Letto che viene preferito a Sreeti.

virtus cupello-casalbordino 1 130920

Il primo affondo è della squadra di casa, anche se il destro dal limite di Daniele Capitoli si spegne abbondantemente a lato. I casalesi replicano poco dopo con lo stacco in area di Mangiacasale, che spedisce sopra il montante di Di Vincenzo. Quest’ultimo deve intervenire, ma abbastanza agevolmente, per addomesticare il pretenzioso destro da fermo di Santarelli, da distanza improbabile.

Alla mezzora esatta, il Casalbordino è protagonista di una devastante ripartenza orchestrata da Mangiacasale, puntuale nel lancio in avanti per De Vizia, che riesce ad arrivare in area cupellese, ma l’uscita dell’estremo di casa è provvidenziale per arginare le velleità della sgusciante ala giallorossa.

virtus cupello-casalbordino 2 130920

Sull’altro fronte, si registrano le velate proteste dei padroni di casa, per il contatto in area tra Mario Donatelli e Daniele Capitoli. Il direttore di gara è in zona e non ravvisa irregolarità da parte del difensore ospite.

Il primo atto va in naftalina con il nuovo affondo di De Vizia, che schiaccia in area intercettando lo spiovente dalla destra di Mangiacasale, ma non inquadra lo specchio della porta, e il primo atto può andare agli archivi sul nulla di fatto.

Alla ripresa dei giochi, il Casalbordino conferma i buoni segnali della fase declinante della prima frazione, e dopo una manciata di secondi dal fischio di riavvio, passa all’incasso con il mobilissimo De Vizia, che va a segno approfittando di un filtrante in area di Mangiacasale, che la difesa virtussina lascia sfilare colpevolmente, la sfera arriva oltre il secondo palo per l’appostato De Vizia che scaraventa oltre la fatidica linea bianca, e a nulla serve il disperato tentativo di ribattuta di Di Vincenzo. Per il signor Di Monteodorisio, la sfera ha superato la linea di porta, e convalida la segnatura della squadra ospite, che sulle ali dell’entusiasmo, manca il raddoppio della tranquillità nelle fasi immediatamente successive e in due occasioni ravvicinate, dapprima con il siluro dalla media distanza dell’avanzato Pifano, murato dall’estremo di casa, che nel prosieguo dell’azione viene graziato da Letto, che scheggia la parte superiore del legno trasversale.

virtus cupello-casalbordino 3 130920

La Virtus prova a reagire, e al 6’ cerca di rientrare in carreggiata con Daniele Capitoli che semina scompiglio e si rende protagonista di una incursione solitaria per vie centrali, ma non ha fatto i conti con Tano, decisivo con un intervento provvidenziale che mantiene inviolata la porta giallorossa.

I padroni di casa insistono in zona d’attacco, ma il neo-entrato Battista, che sull’invitante imbeccata di Claudio viene a trovarsi in area a due passi dalla porta rivale, è anche in fuorigioco, e pertanto il suo tiro che si infila nel sacco non può entrare sicuramente nel tabellino marcatori.

Il buon momento virtussino prosegue poco dopo con l’invitante suggerimento di Claudio per l’accorrente Colitto, che perde l’attimo e va a spegnersi a fondo campo. Pochi istanti dopo, Claudio tenta la percussione in prima persona, ma il suo tiro fa la barba al palo e si spegne di un niente a fondo campo.

La gara comincia ad incattivirsi, e a farne le spese è il neo-entrato Marcello Rossetti, che riceve il rosso diretto dopo la segnalazione dell’assistente di linea, che ravvisa un fallo a gioco fermo del difensore casalese, costretto alla doccia anticipata. Per l’ex sangrino, la gara dura soltanto cinque minuti, essendo subentrato poco prima a capitan Fusaro.

La truppa di casa cerca a questo punto di approfittare dell’inattesa superiorità numerica, e va all’arrembaggio nel tentativo di raddrizzare il risultato avverso, ma la difesa ospite riesce ad arginare l’onda d’urto. Al 27’, Colitto prova a colpire con un tentativo a rientrare dal vertice d’area, ma il neo-entrato Frangione anticipa anche il proprio portiere, e in tuffo disinnesca in corner. Sugli sviluppi del conseguente tiro dalla bandierina, Bellano calcia debolmente da posizione invitante, e Tano ringrazia per lo scampato pericolo. A ridosso della mezzora, l’estremo casalese è attento sul primo palo, nel bloccare un velenoso spiovente rossoblu dalla fascia mancina. L’infruttuoso monologo virtussino prosegue anche nelle fasi seguenti, dapprima con il sinistro telefonato di Maccioni, facile preda di Tano, e subito dopo con il tentativo di girata di Tafili, che non sorprende l’estremo giallorosso, tempestivo a chiudere sul primo palo.

Il numero dei pedatori in campo si ristabilisce a ridosso del novantesimo, quando è capitano Giuliano ad accomodarsi alla doccia anticipata, dopo un contatto in area con Pifano. Nei minuti di recupero, Battista è fermato in off side, ma è il Casalbordino che potrebbe chiudere la pratica con De Vizia, protagonista di una colossale opportunità gettata alle ortiche. L’errore non pregiudica il risultato, favorevole alla truppa del patron Santoro, che festeggia dunque con un successo in trasferta il primo assaggio con il mondo dell’Eccellenza.

Il tabellino della gara:

Virtus Cupello: Di Vincenzo, Racciatti (25’st Maccioni), Berardi (48’st Bellano), Claudio (26’st Budano), Giuliano, Caniglia, Colitto, Tafili, Capitoli Daniele (37’st Donatelli Sateo), La Selva (9’st Battista), Troiano. A disposizione: Capitoli Giuseppe, Minicucci, Scopa, Pendenza.

Allenatore: Panfilo Carlucci

Casalbordino: Tano, Donatelli Mario (13’st Di Donato), Romano, Santarelli (9’st Della Penna), Pifano, Fusaro (19’st Rossetti), Mangiacasale (22’st Sreeti), Gagliano, Testi, Letto (25’st Frangione), De Vizia. A disposizione: Celso, Ciancaglini, Di Filippo, Trisi.

Allenatore: Giuseppe Soria

Arbitro: Luca Di Monteodorisio di Vasto (Assistenti: Alberto Colonna e Fabio Falcone di Vasto)

Marcatori: 1’st De Vizia (0-1)

Ammoniti: Tafili, Racciatti, Colitto (VC); Testi, Della Penna (CAS)

Espulsi: 24’st Rossetti (CAS); 44’st Giuliano (VC)

virtus cupello-casalbordino 4 130920

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia