Sei in: ATESSA -> PERSONAGGI
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio: presentato il pro...
settore giovanile cupello foggia.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Rocca San Giovanni: domat...
rocca san giovanni-trabocco 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Eccellenza): Seve...
acquisti paterno 170817 1p.jpg

26/07/2015

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Premio per gli atessani che si distinguono e che portano in alto il nome del nostro paese in giro per il mondo: siete d’accordo?

Visto 2063 volte

COMMENTA

bcc 260715

Premio per gli atessani che si distinguono e che portano in alto il nome del nostro paese in giro per il mondo: siete d’accordo?

premio 260715Prendendo spunto da altre iniziative del genere che si svolgono annualmente in tante località, anche abruzzesi e qualche volta neanche tanto distanti dalla nostra città, ho lanciato proprio ieri ad alcuni amministratori pubblici atessani un’idea che vorrei portare anche alla vostra attenzione, per verificare anche il gradimento e l’eventuale fattibilità.

Perché non creare un evento ad hoc per premiare annualmente, dietro segnalazione di una apposita giuria super partes, il cittadino atessano che si sia particolarmente distinto nel corso dell’anno precedente, ma anche nel corso della sua carriera, nei principali settori della cultura, dell’imprenditoria, della politica o negli altri settori della vita sociale, e che abbiano portato lustro ad Atessa con il loro lavoro? Ad Ortona, ad esempio, esiste un premio analogo che si chiama “Premio 28 dicembre”, a Milano penso all’Ambrogino d’oro, ma esistono tanti e svariati esempi in giro per il mondo.

Non si tratta di un’idea originale, e se non erro qualcosa del genere è stata già fatta negli anni scorsi all’interno della Festa degli Squacciafichere, ma credo che un evento del genere bisognerebbe essere istituzionalizzato e gestito direttamente dal Comune di Atessa.

Sarebbe un evento dai costi molto limitati, si darebbe anche un impulso all’inventiva e alla creatività di tutti per cercare di fare sempre di più per il proprio paese, e anche per dare il giusto riconoscimento a chi merita, e di farlo soprattutto quando costoro sono ancora in vita ed hanno il piacere di ricordarlo.

Penso ad Antonio Di Jorio, Don Lino De Ritis, Walter Storto, Duilio Fornarola, Don Epimenio Giannico, Domenico Ciampoli, soltanto alcuni dei cittadini atessani che mi vengono in mente di primo acchitto, che avrebbero meritato maggiori onori in vita, e che sono stati rivalutati largamente dopo la loro scomparsa. Che ne pensate?

Antonio Calabrese

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia