Sei in: ATESSA -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
faresina-lettese 4_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
faresina-lettese 1_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Informazioni e accoglienz...
accoglienza turistica fossacesia p.jpg

11/02/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Promozione Girone B): la sfida degli ex è risolta da Letto, la Bacigalupo Vasto Marina espugna Casalbordino e rimane l’ultima antagonista del Lanciano 1920

Visto 695 volte

COMMENTA

lanza 110219

Calcio (Promozione Girone B): la sfida degli ex è risolta da Letto, la Bacigalupo Vasto Marina espugna Casalbordino e rimane l’ultima antagonista del Lanciano 1920

Sfida d’alta quota, quella che va in scena al Comunale di Casalbordino, visto che oltre ad essere una sorta di stracittadina, peraltro molto sentita, con tanti ex in campo, compresi i due tecnici che hanno guidato le panchine a parti invertite, è una gara di fondamentale importanza in chiave play-off, dando ormai per acclarata la prima piazza dell’ormai irraggiungibile Lanciano 1920. E i giallorossi del patron Santoro, che presentano il neo tecnico Vecchiotti, il quale torna a Casalbordino dopo due anni dalla precedente esperienza, non possono permettersi passi falsi per non rischiare di allungare il divario sui rivali odierni alla fatidica soglia delle dieci lunghezze, che precluderebbe anche la possibilità di disputa degli stessi play-off.

casalbordino-gruppo 100219

La gara si preannuncia subito intensa, con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto. La truppa di Cesario va alla conclusione dopo una manciata di secondi dal fischio d’avvio del signor Matina di Palermo, con il destro in corsa dell’ex Cesario intercettato da Opara, che allontana l’insidia.

I locali replicano all’11’ con l’incursione in area di Koffi, che intercetta un errato rinvio di Marconato ma viene murato dalla difesa aragonese, a ridosso dell’area piccola.

bacigalupo vasto marina-gruppo 100219

Un minuto dopo è Cernaz, altro ex della gara, a chiudere una manovra imbastita dalla propria metà campo, ma Opara rimane impassibile fino all’ultimo istante, riuscendo ad ipnotizzare l’avversario e a chiudere efficacemente lo specchio della porta.

I giallorossi tornano a proporsi con Koffi, ben imbeccato da Canosa, che prova il destro di prima intenzione che manda la sfera a sibilare di pochissimo oltre il palo più lontano. Il dieci di casa svaria sul fronte d’attacco, e poco dopo si ritrova sulla fascia sinistra a ricambiare il favore al suo compagno di squadra, che si gira e calcia in porta, ma il tiro è prevedibile e non crea problemi a Marconato.

casalbordino-bacigalupo 1 100219

Due minuti dopo, gli ospiti protestano per un contatto in area tra Letto e Del Bonifro, ma il fischietto isolano non è dello stesso parere e lascia proseguire.

La truppa di mister Vecchiotti chiude il primo atto con la gran conclusione di Erragh, che da posizione centrale scarica in porta raccogliendo la corta respinta del pacchetto arretrato ospite, ma Marconato esalta le sue doti reattive e azzera la minaccia.

Prima del rientro negli spogliatoi, Marconato viene chiamato in causa dal diagonale ravvicinato di Bangura, ma  blocca la sfera in scioltezza e preserva l’inviolabilità della propria porta.

casalbordino-bacigalupo 2 100219

Alla ripresa dei giochi, la Bacigalupo Vasto Marina crea subito un pericolo con una veloce ripartenza orchestrata da Letto e rifinita da Marinelli, che da posizione invidiabile non riesce a coordinarsi adeguatamente, mandando la sfera a spegnersi sul fondo.

La gara si sblocca al 9’, ed è il classico goal dell’ex a rompere gli equilibri. Parliamo di Letto, che scatta sul lancio di Stafa ed è abile ad aggirare Opara in uscita e a trafiggerlo con un beffardo diagonale da posizione estremamente defilata.

casalbordino-bacgalupo 3 100219

I padroni di casa reagiscono prontamente con il tentativo da fermo di Fusaro,  facile preda dell’estremo avversario.

Il tecnico giallorosso gioca il tutto per tutto e opera un massiccio restyling effettuando tre cambi in contemporanea. E sono i tre nuovi entrati ad essere protagonisti dell’offensiva che porta alla rete di Minichillo, il quale sfrutta lo spiovente in area di Piccolo e la successiva sponda aerea di Ndiaye, ma il direttore di gara non convalida, su segnalazione dell’assistente di linea, che ravvisa il fuorigioco dell’attaccante casalese.

casalbordino-bacigalupo 4 100219

Le speranze di rimonta giallorosse si affievoliscono sensibilmente, anche a causa del cartellino rosso rimediato da Fusaro, spedito anzitempo sotto la doccia per somma di ammonizioni.

I vastesi cercano di approfittare della superiorità numerica creando una pericolosa insidia con Stafa, lanciato da Letto, che resiste agli assalti di Frangione e va alla conclusione dal fondo, con Opara che presidia il primo palo e dirotta a lato.

Un minuto dopo, si ristabiliscono gli equilibri numerici in campo, con il direttore di gara che stavolta estrae il rosso all’indirizzo di Cesario, il quale esce dal rettangolo di gioco dopo il fallo commesso ai danni del suo ex compagno di squadra Frangione.   

Al 42’, i casalesi conquistano un penalty in seguito al fallo in area di D’Adamo su Silverio. Oltre al rigore, arriva anche il cartellino rosso ai danni del numero 4 ospite, con la Bacigalupo Vasto Marina ridotta in nove uomini. Il tiro dagli undici metri è affidato a Piccolo, ma Marconato è in stato di grazia e chiude lo specchio della porta alla conclusione del numero 16 di casa, preservando il prezioso vantaggio di misura. Il finale di gara è incandescente, con i padroni di casa che tornano ad invocare per altre due volte il calcio di rigore, nell’arco di pochi secondi, ma stavolta il direttore di gara non è della stessa opinione, anche se i dubbi permangono, rivedendo le immagini. Si tratta di presunti tocchi di mano dei calciatori vastesi nella loro area, nel primo caso è Marino ad intervenire intercettando la sfera sul colpo di testa di Benedetto, ma è il secondo episodio ad essere più eclatante, con il pallone che arriva tra i piedi di Bangura e carambola sul braccio del neo-entrato Lanfranchi. Il signor Matina lascia proseguire tra le veementi proteste della squadra di casa, ma di lì a poco arriva il triplice fischio che sancisce il colpo corsaro della Bacigalupo Vasto Marina, che vince con una diretta rivale e mette una seria ipoteca sulla conquista del podio d’onore alle spalle della battistrada Lanciano 1920.

Il tabellino della gara:

Casalbordino: Opara, Del Bonifro (16’st Piccolo), Di Donato (29’st Serra), Di Pasquale (31’st Tortosa), Frangione, Benedetto, Fusaro, Erragh (16’st Minichillo), Bangura, Koffi, Canosa (16’st Ndiaye). A disposizione: Di Sante, Bozzella, Di Domenico, Santini.

Allenatore: Massimo Vecchiotti

Bacigalupo Vasto Marina: Marconato, Pollutri (14’st Marino), Marinelli (19’st Coulibaly), D’Adamo, Cernaz (44’st Lanfranchi), Benedetti (44’st Lanfranchi), Balzano, Ciancaglini, Cesario, Stafa, Letto . A disposizione: Benedetti, Napoletano, Di Pietro, Giorgetta, Diallo.

Allenatore: Roberto Cesario

Arbitro: Davide Matina di Palermo (Assistenti: Luca Chiavaroli di Pescara e Andrea Mongelli di Chieti)

Marcatore: 9’st Letto (0-1)

Ammoniti: Letto, Coulibaly (BV)

Espulsi:  35’st Fusario (C) per somma di ammonizioni, 40’st Cesario (BV) per gioco falloso, 42’st D’Adamo (BV) per gioco falloso

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia