Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Villa Santa Maria: Rasseg...
rassegna cuochi_4.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: la classifica...
massimini nicola-real guardiagrele (2)_49.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Terza Categoria G...
torre calcio 151017 3 p.jpg

02/10/2017

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
No alla realizzazione di un impianto di trattamento di rifiuti sanitari a rischio infettivo in Val di Sangro: la posizione del Sindaco di Atessa

Visto 469 volte

COMMENTA

farina arredamenti 021017

 

IL SINDACO DI ATESSA: "difendiamo il territorio contro progetti, vecchi e nuovi, che sono pericolosi per l'equilibrio dell'ambiente" 

 borrelli 021017

"Evidentemente -dice Giulio Borrelli- c'è qualcuno che non ha ancora capito che la Val di Sangro non può essere sottoposta a interventi di forte impatto ambientale. Dopo la riproposizione di un vecchio progetto -che prevede l'estrazione di gas nell'area della diga di Bomba, la costruzione di un gasdotto e una raffineria a Paglieta- ecco spuntare, questa volta, una ditta che vorrebbe smaltire rifiuti tossici in contrada Saletti di Atessa. Siamo, ieri come oggi, decisamente contrari".

 

"La Val di Sangro, la cui aria deve essere costantemente monitorata e controllata, per la presenza di importanti emissioni industriali, non può assolutamente ospitare -conclude Borrelli- impianti e strutture che metterebbero seriamente a rischio l'equilibrio del nostro ambiente".

 

Sull'argomento il sindaco ha motivato l'opposizione di Atessa e del territorio a tutti i competenti organi, tecnici e politici, della Regione Abruzzo inviando la seguente missiva:

 

                                                                       Alla Regione Abruzzo                                                                                Dip. OO.PP. Gov. del                                                                                   Territorio e Politiche                                                                                   Ambientali

                                                                       Servizio Gestione Rifiuti

                                                                       Via Catullo n. 2

                                                                       65127 Pescara

 

                                                                       Servizi Valutazione                                                                                     Ambientale

                                                                       Via Salaria Antica Est

                                                                       67100 L’Aquila

 

                                                                        Al Presidente della                                                                                                Giunta Regionale

                                                                        Dott. Luciano D’Alfonso

 

                                                                       All’Assessore Regionale                                                                          all’Ambiente

                                                                        Dott. Mario Mazzocca

 

 

 

OGGETTO: Progetto per la realizzazione di un impianto di trattamento di rifiuti sanitari a rischio infettivo mediante sterilizzazione, con adiacente deposito per rifiuti pericolosi e non pericolosi.

 

            Da notizie di stampa si apprende che la Società Di Nizio Eugenio s.r.l. di Mafalda (CB) ha presentato un progetto per la realizzazione – presso il Comune di Atessa, Contrada Saletti –  di un impianto di trattamento di rifiuti sanitari a rischio infettivo mediante sterilizzazione, con adiacente deposito per rifiuti pericolosi e non pericolosi. Si tratta di impianto con produzione di CSS/CDR (potenzialità di trattamento 20.000 ton/anno), al quale sarà associato un deposito di rifiuti, sia non pericolosi che pericolosi, provenienti da terzi (aziende pubbliche e private, attività ambulatoriali ed ospedaliere, servizi di raccolta differenziata, ecc…) con raggruppamento e formazione di carichi omogenei da avviare successivamente ad impianti autorizzati per lo smaltimento o il recupero (potenzialità 15.000 ton/anno).

 

Trattandosi di un progetto a forte impatto ambientale, ed essendo il Comune di Atessa fermamente contrario ad impianti di tale natura, si chiede l’accesso – mediante estrazione di copia – di tutti gli atti relativi alla procedura avviata per il progetto in argomento.

            Si chiede, altresì, di essere costantemente e preventivamente informati in merito ad ogni iniziativa, ad ogni fase procedimentale e ad ogni discussione relativi al suddetto progetto.

Distinti saluti

 

                                                                       IL SINDACO  

                                                                                                                                                                                 Dott. Giulio Sciorilli Borrelli

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia