Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
faresina-atessa 3p_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
dragi san luca-atletico roccascalegna 2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
piazzano-scerni 3.jpg

13/05/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Atessa: 'Europee, Mussolini e le polemiche dell’ANPI', arrivano le puntualizzazioni di Fratelli d'Italia

Visto 918 volte

COMMENTA

luca finocchio 1305191

COMUNICATO STAMPA DEL 13 MAGGIO 2019

 

“Europee, Mussolini e le polemiche dell’ANPI”

 

Leggiamo sulla stampa l’invito dell’ANPI a non concederci il Teatro di Atessa per incontrare gli elettori alla presenza dei nostri candidati al Parlamento.

 

Dispiace dover apprendere che nel duemiladiciannove qualcuno pensi di poter prendere in giro i cittadini con notizie false e tendenziose, ma evidentemente questo è il modus operandi di questa associazione.

Non scenderemo nella sterile polemica in cui vorrebbero trascinarci basandosi unicamente sul cognome del candidato Mussolini, perché come ribadito più volte da lui stesso e dal partito Caio Giulio Cesare Mussolini è un professionista con sua storia, che consta di due lauree, di una carriera militare e di una carriera professionale in aziende di tutto rispetto, un curriculum vitae, il suo, che lo difende già benissimo.

Quello che ci lascia veramente perplessi è la voluta ignoranza, perché con le attuali tecnologie basterebbe veramente un click per informarsi ed evitare di dire sciocchezze.

 

L’Anpi dovrebbe sapere che nel giorno 19 aprile è stata attuata una delibera, più precisamente la numero 59/2019, che come si legge nell’oggetto tratta proprio l’ “Indicazione degli spazi per la propaganda diretta e individuazione ed uso dei locali comunali per la propaganda elettorale.”

 

Se poi si ha la voglia di leggere si potrà tranquillamente apprendere che tra i locali individuati per svolgere queste attività di propaganda politica c’è anche il teatro comunale che come si legge nella delibera stessa viene concesso su queste basi:

“i comuni sulla base di proprie norme regolamentari e senza oneri a proprio carico, sono tenuti a mettere a disposizione dei partiti e dei movimenti presenti nelle competizioni elettorali, in misura eguale fra loro, i locali di proprietà comunale, già predisposti per conferenze e dibattiti.”

 

 

Fratelli d'Italia è un partito rappresentato nelle massime istituzioni parlamentari italiane da 7 anni, e presto lo sarà pure in Europa. Oltre che in città, comuni ed enti.

Quindi vista la nostra correttezza nel rispettare le regole prestando legittima domanda di concessione, e pari correttezza dell’amministrazione di Atessa nel concedere il teatro rispettando anch’essa il regolamento, ci chiediamo, quale sia il problema dell’Anpi questa volta.

 

Aumentare un clima di odio non è giusto nei confronti dei cittadini. Né nei confronti DI Atessa. Questi attacchi alimentano polemiche sterili e senza senso, invitiamo pertanto l'Anpi e i suoi rappresentanti a chiedere scusa, nonché ad informarsi meglio prima di diffondere notizie distorte al solo scopo di alimentare dissidi e fare polemica di bassissima lega.

 

 

Il Coordinamento Provinciale Chieti                           Il Coordinamento                                                                                        Cittadino Atessa

Antonio Tavani                                                                                                                                                                          Maurizio Falcone

meloni tavani 130519

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia