Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
san vito 83-piazzano 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
dinamo roccaspinalveti-palena 2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fara San Martino: present...
lions fara 2 p.jpg

24/08/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Triangolare): la Val di Sangro si aggiudica il Primo Memorial Nicola Pellicciotta, Tony Tiberio e Domenico Carbonetta

Visto 811 volte

COMMENTA

Per visualizzare il video, cliccare sulla scritta WATCH ON YOUTUBE utilizzando Internet Explorer, o andare sul seguente link del nostro canale You Tube:

https://youtu.be/yLvheLVHcK8

mites 220819

Evento unico, ma primo seme di una duratura amicizia, nel segno della solidarietà e del ricordo. E’ questo, il riassunto di una giornata di calcio, ma anche di buoni sentimenti e di memoria da non cancellare, per tre giovani atessani prematuramente strappati all’affetto dei loro familiari,  legati dall’amore per il calcio. Grazie a un’iniziativa congiunta tra tutte le realtà cittadine, nasce il primo Memorial dedicato a Nicola Pellicciotta, Tony Tiberio e Domenico Carbonetta. A ricordare i tre amici, un triangolare al quale prendono parte Val di Sangro, Piazzano e Draghi San Luca, ma al quale ha aderito anche l’Atessa Mario Tano, impossibilitata a scendere in campo per un impegno precedentemente assunto, ma che sarà sicuramente una delle protagoniste della seconda edizione.

1 2208192 220819

Prima della disputa della gara inaugurale, che oppone la Val di Sangro ai Draghi San Luca, il parroco di Montemarcone, Don Andrea Rosati, fa le benedizioni di rito, con tutti gli atleti schierati in cerchio a centrocampo. Di lì a poco, il figlio di Domenico Carbonetta, con la maglia dell’Atessa Mario Tano, dà il calcio d’avvio, tra l’emozione e il magone generale, degli atleti ma anche e soprattutto degli spettatori presenti in tribuna, i quali hanno donato circa 500 euro, somma che sarà devoluta in beneficenza, per decisione unanime di tutte le società coinvolte.

3 2208194 220819

Passando alla fredda cronaca del calcio giocato, il primo sussulto dell’incontro inaugurale è di quelli deflagranti, visto che i giallorossi di mister Di Toro vanno inaspettatamente a condurre con Flocco, che disegna una parabola imprendibile su palla inattiva, che lascia di stucco l’estremo biancazzurro, e che merita una riproposizione anche da altra angolazione.

La reazione sangrina è immediata ma non altrettanto dirompente. Passano appena tre minuti, e Antonello Rossetti spedisce sopra i legni da due passi, vanificando l’invitante suggerimento dal fondo di Di Paolo.

5 2208196 220819

Un minuto dopo, i Draghi replicano con il piatto telefonato di Pantano, facile preda per Di Lallo. Si torna immediatamente sul versante contrapposto, con il tentativo biancazzurro che porta la firma di Di Deo, fermato da Piccone, il quale intercetta lo stacco ravvicinato del difensore avversario, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina. Sono i lavori preliminari per la rete del pareggio, autografata da Antonello Rossetti, il quale si riscatta dopo l’errore precedente, e stavolta mette a frutto lo spiovente dalla bandierina di Di Biase, staccando tempestivamente e infilando la sfera nell’angolo più lontano.

Prima del rompete le righe, i Draghi cercano di evitare i tiri dal dischetto, ma il tentativo di Tatangelo, da distanza ragguardevole, viene addomesticata senza patemi dall’estremo avversario, che insieme al suo omologo Piccone è chiamato a fermare i tiratori avversari, che si alterneranno nei tiri dal dischetto, per decretare il nome della squadra vincitrice del primo confronto. Partono i giallorossi, ma Lannutti viene fermato da Di Lallo. Va decisamente meglio a Di Biase, che permette alla Val di Sangro di portarsi a condurre. Il San Luca non parte bene, e prosegue in malo modo anche al secondo tentativo, quello di Alessio Flocco, fermato dal balzo felino dell’estremo avversario. I destini della gara cominciano a delinearsi, dopo il tiro vincente di Di Paolo, anche se Pantano mantiene a galla i suoi, con il primo penalty giallorosso andato a buon fine. I tiratori della Val di Sangro sono implacabili, e anche la conclusione di Giuseppe Flocco va a segno. Il neo-acquisto giallorosso Russi fa il suo dovere, ma il successivo tiro vincente di Antonello Rossetti vanifica le ultime speranze dei Draghi, sconfitti con onore dopo i calci di rigore, e subito richiamati in campo per affrontare il Piazzano.

7 2208198 220819

La gara è subito in salita per la truppa del DS Carunchio, che in avvio si salva con affanno, grazie alla temeraria uscita dell’ex di turno Carafa, sull’irruzione di Di Maulo, ma deve capitolare pochi istanti dopo sul nuovo acuto del numero 9 piazzanese, che stavolta fa centro, approfittando della pennellata dalla sinistra di Pierri. Il Piazzano prova a dilagare, con le incursioni di Centurione, che offre un ottimo appoggio al centro per Fonseca, arginato da Carafa. Quest’ultimo vince il nuovo duello con il fantasista italo-brasiliano del Piazzano, il cui tiro è troppo debole per far male. I Draghi giustificano la loro presenza in zona d’attacco, con il tentativo in mischia di Lallo, dirottato in corner dalla difesa biancorossa. La truppa di mister D’Onofrio replica con il siluro dalla distanza di Di Giulio, che si spegne sopra la trasversale di Carafa.

La gara va virtualmente ai titoli di coda, allorquando, è il minuto 14, i piazzanesi pervengono al bis con Di Maulo, ancora lui, che festeggia la sua doppietta personale con un guizzo di rapina sull’ottimo suggerimento dalla destra dell’instancabile Centurione.

9 22081910 220819

I Draghi non demordono, ma nel concreto riescono a prodursi in un solo guizzo in attacco, quello di Omar Staniscia su palla inattiva, che termina tra i guantoni dell’appostato Di Tollo.

Sull’altro versante, il Piazzano potrebbe dilagare con lo scatenato Di Maulo, che in due occasioni ravvicinate ha la ghiotta possibilità di rimpolpare il punteggio per i suoi, ma i legni si oppongono ai bellicosi intenti. Nel primo caso è il palo più lontano, nell’altro è la traversa a negargli maggiori soddisfazioni.

Prima del fischio conclusivo, segnaliamo altre due opportunità per la truppa piazzanese, che legittima il successo con il diagonale ravvicinato di Pierri, fermato sul primo palo da Carafa, e con il siluro dal limite di Luigi Staniscia, che l’estremo sanluchese alza provvidenzialmente sul fondo.

Prima della terza sfida, decisiva per l’assegnazione del memorial, arriva il momento più toccante dell’intera manifestazione, con la presenza in campo dei familiari di Domenico, Nicola e Pietro, i quali ricevono dal Sindaco Borrelli una targa ricordo e tanti calorosi e sinceri applausi da parte di tutti i partecipanti all’iniziativa, in mezzo al campo e in tribuna.

11 22081912 220819

Esaurita la parte commemorativa dell’evento, con il lancio di tanti palloncini con i colori sociali delle squadre partecipanti, è il momento di tornare a sfidarsi per l’assegnazione della prima posizione. Il Piazzano potrebbe accontentarsi anche del pareggio, avendo vinto la sua sfida al termine dei tempi regolamentari. E’ obbligata, invece, a vincere, la Val di Sangro, che soltanto ai rigori è riuscita ad affermarsi. E in effetti, la truppa di mister Bisci non perde tempo e rompe subito gli indugi, potendo beneficiare di un calcio di rigore assegnato per un fallo in area di  Odorisio su Kossiakov. Dal dischetto, Caporale non sbaglia e porta i suoi a condurre. Il Piazzano non riesce a reagire adeguatamente, e i sangrini provano a chiudere i conti con il siluro dalla distanza di Di Biase, con Di Tollo che evita la disfatta all’incrocio dei pali, e con il successivo sinistro a rientrare del giovanissimo Di Pasquale, facile preda per l’estremo biancorosso. La prima reazione piazzanese è affidata a Pierri, ma non arreca particolari tremori all’attento Di Lallo.

Va decisamente meglio a Di Biase, che porta i suoi al raddoppio della tranquillità, approfittando di una corta respinta della difesa piazzanese per castigare Di Tollo con una perfida conclusione dalla distanza.

Prima del triplice fischio, il Piazzano prova ad ottenere la rete dell’onore, ma il tentativo dell’avanzato Pece non va a buon fine, e la Val di Sangro può festeggiare per il successo sportivo. Oggi, però, a vincere sono tutti, perché sono iniziative come quella odierna che fanno bene al calcio e non solo. Complimenti a tutti gli organizzatori, e appuntamento al quadrangolare del prossimo anno, insieme all’Atessa Mario Tano.

13 22081914 220819

Il tabellino delle gare:

Prima gara:

Val di Sangro: Di Lallo, Cericola, Flocco Giuseppe, Di Deo, Di Pasquale, Di Biase, Di Paolo, Tano Leonardo, Bontempi, Nasuti, Rossetti Antonello.

Allenatore: Angelo Bisci

Draghi San Luca: Piccone, Lemme, Russi, Flocco Alessio, Pantano, De Francesco, Tatangelo, Farina, Lannutti, Mainella Francesco.

Allenatore: Pino Di Toro

Marcatori: 8’pt Flocco Alessio (0-1), 20’pt Rossetti Antonello (1-1)

Sequenza dei rigori: Lannutti (parato), Di Biase (goal), Flocco Alessio (parato), Di Paolo (goal), Pantano (goal), Flocco Giuseppe (goal), Russi (goal), Rossetti Antonello (goal)

Seconda gara:

Piazzano: Di Tollo, Odorisio, Centurione, Di Giulio, D’Onofrio, Lupo, Di Lena, Staniscia Luigi, Di Maulo, Fonseca, Pierri.

Allenatore: Gianluca D’Onofrio

Draghi San Luca: Carafa, Conese, D’Amico, Staniscia Omar, Marcolongo, Lallo, De Francesco, Farina, Di Croce, Lannutti, Pantano.

Allenatore: Pino Di Toro

Marcatori: 4’st Di Maulo (1-0), 14’st Di Maulo (2-0)

Terza gara:

Val di Sangro: Di Lallo, Mastronardi, Caporale, Di Pasquale, Di Biase, Kossiakov, D’Orazio, Rossetti Marcello, De Menna, Carpineta, Nasuti.

Allenatore: Angelo Bisci

Piazzano: Di Tollo Eleonardo, Odorisio, Di Campli, D’Alò, Bevilacqua, Di Tollo Tommaso, Fonseca, Pierri, Cieri, Di Florio.

Allenatore: Gianluca D’Onofrio

Marcatori: 2’tt Caporale su rigore (1-0), 20’tt Di Biase (2-0)

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia