Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Coppa Italia Prom...
ovidiana-elicese 5p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Tac a 128 strati e invest...
schael vasto 1p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Pescara: sarà il campion...
manifesto 2 istituto ravasco pescara p.jpg

17/09/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Ospedale San Camillo De Lellis: il Comitato Spontaneo chiede un incontro con il nuovo Direttore Generale della ASL, Thomas Schael

Visto 575 volte

COMMENTA

luca finocchio 1709192

"Il Comitato Spontaneo per la difesa dell’ospedale San Camillo de Lellis di Atessa accoglie favorevolmente la nomina dell’Ing. Thomas Schael alla guida della Asl Lanciano-Vasto-Chieti.

Abbiamo appreso con soddisfazione che il nuovo Direttore Generale vuole avere un rapporto diretto con i cittadini, non solo con le autorità istituzionali. Per questo chiederemo all’ing. Schael di riceverci al più presto per esporre la problematica che riguarda il nostro nosocomio. Naturalmente ci auguriamo che il nuovo assetto politico e aziendale della sanità abruzzese porti finalmente a una conclusione positiva il percorso già avviato e a buon punto del riconoscimento di Ospedale di Area Disagiata per la struttura sanitaria di Atessa.
Ribadiamo che insieme ai sindaci e gli amministratori del territorio, dal 2015 siamo in mobilitazione per la difesa del buon diritto dei cittadini a mantenere un proprio presidio ospedaliero, e che continueremo a vigilare sull'operatività della struttura e a batterci affinché l'identificazione del San Camillo de Lellis come Ospedale di Area Disagiata sia riconosciuta e attuata.

In più, per non incrementare il disagio alla popolazione della cittadina e dei numerosi centri circostanti, che hanno diritto a una sanità funzionale, chiederemo al nuovo Direttore Generale che le unità operative ospedaliere ed i servizi già presenti ad Atessa vengano fatti funzionare regolarmente.
A tal proposito va immediatamente ripristinata l’attività della chirurgia ambulatoriale, interrotta dalla prima metà di luglio 2019. Così come vanno implementati tutti gli altri servizi e le attività previste per la struttura ospedaliera di Atessa.
In particolare, non accettiamo la tesi portata avanti finora da alcuni direttori di UOC dell’ospedale di Lanciano circa la carenza degli anestesisti, così come non accettiamo le criticità dei reparti di medicina, lungodegenza e riabilitazione e l'insufficienza cronica di operatori socio sanitari. Inoltre non accettiamo che il personale infermieristico dell’ospedale di Atessa lavori su Lanciano.
Passateci la retorica: il diritto alla salute e a una Sanità efficiente è di tutti. Non possono esistere cittadini di serie A e cittadini di serie B."

Grazie della collaborazione.
Il Comitato Spontaneo per la difesa dell'Ospedale San Camillo de Lellis
ospedale atessa 170919
torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia