Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
L ‘Amministrazione Comu...
logo uniti per atessa_47.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5 (Serie C1): il...
FUTSAL LANCIANO-GRUPPO_9.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: inaugurazione del...
centro del riuso capragrassa-inaugurazione.jpg

21/01/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
'Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare', il Consigliere Falcone (M5S) attacca la Giunta Borrelli

Visto 460 volte

COMMENTA

mites 210120

TRA IL DIRE E IL FARE C'E' DI MEZZO IL MARE

falcone 210120"Chi non ricorda le mirabolanti promesse di Uniti per Atessa nel corso della campagna elettorale del 2017? Si svariava partendo dal rilancio del centro storico ormai quasi del tutto morto, addirittura sognando cupole di copertura per Piazza Benedetti, passando per il salvataggio dell'ospedale, alla realizzazione di opere per la zona ex gru di Piazzano...", afferma Emilio Falcone, consigliere comunale di Atessa del Movimento 5 Stelle, "La realtà dei fatti, dopo due anni e mezzo di mandato la stiamo vedendo: inutile descriverla perché è sotto gli occhi di tutti. Nessuna idea di rilancio se non progetti difficilmente realizzabili tra cui, in ultimo, quello della Cittadella dello Sport in Località Soringello. Una zona ex gru di Piazzano che traballa tra progetti inizialmente decisi in Giunta dalla maggioranza nel dicembre 2017, e dichiarata volontà di indire concorsi di idee due anni dopo: concorsi mai banditi. Seppur sia legittimo cambiare idea, sarebbe il caso che la maggioranza prendesse una decisione e la portasse avanti.

Atessa, sta morendo; attualmente è in uno stato comatoso profondo. Non la si rilancia con Documenti di Programmazione nella sostanza identici a quelli dell'anno precedente, né con atteggiamenti scarsamente collaborativi con le opposizioni, opponendosi perfino a richieste di buon senso. Basti pensare che, solo per gli accessi telematici agli atti da parte dei consiglieri c'è voluta una battaglia di 23 mesi in Consiglio Comunale, e basti pensare alle giravolte sul Consiglio Comunale dei ragazzi. Atessa non la si rilancia portando in Consiglio Comunale un progetto e poi, come qualcuno fa intendere: "Se vi sta bene ok, se no ce lo votiamo noi!". Fin dall'inizio della consiliatura proposi l’istituzione delle commissioni consiliari per permettere la discussione preventiva sui progetti e/o argomenti rilevanti anche con l'apporto di idee delle minoranze. Mi fu risposto che erano una perdita di tempo; mentre poi si perdono due anni sulla zona ex gru e tutto va bene. Perfino le opere di riasfaltatura delle strade comunali che si attendevano da tempo in varie zone, e che certamente andavano realizzate, presentano dopo solo poche settimane, cedimenti e vizi.

Eppure, in campagna elettorale c'era chi sosteneva che il Movimento 5 Stelle aveva presentato "il libro dei sogni" come programma. Bene! Ammesso e non concesso che fosse un libro dei sogni, dopo soli due anni e mezzo di amministrazione di Uniti per Atessa non vorremmo rasentare un incubo."

_____________________________________________________

Emilio Falcone

Consigliere Comunale di Atessa

Movimento 5 Stelle

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia