Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Falcone (M5S): 'Ospedale ...
falcone emilio 5_8.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Uniti per Atessa ai dissi...
logo uniti per atessa_61.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Villa Santa Maria, gli st...
Foto 5A p.jpg

20/05/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Falcone (M5S): Idee troppo differenti non remano a favore del San Camillo De Lellis

Visto 404 volte

COMMENTA

mites 2005201

FALCONE (M5S): Idee troppo differenti non remano a favore del San Camillo De Lellis.

falcone 200520"La capacità degli amministratori del territorio sangrino di rendere confuse situazioni già complesse è davvero sconcertante." - afferma Emilio Falcone, Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle.
"La conferenza stampa tenutasi oggi 20 maggio presso la sala consiliare del Comune di Atessa ha avuto- a mio avviso - solo l'effetto di moltiplicare i punti interrogativi ed rafforzare la confusione già esistente.
Nei mesi scorsi abbiamo subìto decisioni assunte unilateralmente sulla questione Covid Hospital. Successivamente le opposizioni hanno ricevuto un appello alla unità politica del territorio - al quale come M5S ho risposto positivamente- in un frangente in cui Atessa è stata spogliata in 48 ore pressoché di tutti i servizi sanitari, con l'apertura di un reparto Covid che ha creato, in ogni caso, una situazione di non facile gestione e di disagio.

Al netto delle promesse della ASL sulla permanenza post-pandemia della TAC a 160 strati che non darei comunque per certa perchè gli eventi della vita sono infiniti, e nonostante il fatto che l'argomento Ospedale da ben prima del 6 di marzo, non si sa perchè, non viene portato in discussione nella sede naturale, ossia il Consiglio Comunale, ho sperato che la conferenza stampa programmata per la data odierna, avrebbe portato qualche chiarimento in una situazione che era e resta di difficile comprensione. Al contrario delle attese ci troviamo di fronte a una conferenza in cui i sindaci di 2 comuni limitrofi presentano delle proposte a dir poco divergenti. Tanto è che il disappunto del Sindaco di Atessa e del Presidente del Consiglio Comunale alle proposte del Sindaco di Paglieta (istituzione di un IRCSS) è risultato evidente. Fermo restando che in democrazia ognuno è libero di esporre la propria proposta, la domanda sorge spontanea. Da cosa dovrebbe emergere la unità politica del territorio al fine di riottenere i servizi sanitari di base se ogni amministratore locale tira fuori una proposta diversa?

Va assolutamente evitato di fornire la sponda a chi l'ospedale San Camillo De Lellis vuole chiuderlo. Gli estemporanei annunci della realizzazione di mega ospedali della Valle del Sangro letti sui quotidiani nelle scorse settimane, in questo contesto storico, appaiono come armi di distrazione di massa.

Forse non si è compreso che vi è il rischio - e potrebbe essere già tardi - che i servizi strettamente necessari al territorio vengano perduti definitivamente. Quando parlo di territorio non mi riferisco solo ad Atessa ma a tutti i comuni limitrofi. Le proposte variegate e soprattutto non ben valutate e congeniate a monte e non debitamente coordinate, portano agli effetti che abbiamo toccato con mano già con la questione Covid Hospital.
Sono rimasto sorpreso anche dal fatto che nell'ODG del Consiglio Comunale convocato per il 22 maggio prossimo, non si faccia cenno alcuno al problema del San Camillo e mi chiedo come mai?
Sindaco e Presidente del Consiglio Comunale intendono aggiornare la cittadinanza e discuterne solo a giochi fatti? 

E le opposizioni che ruolo hanno secondo la loro visione? 

Quelli a cui fare comodamente appello in nome della unità politica quando non hanno più a che santo votarsi?"

 

Emilio Falcone
Consigliere Comunale di Atessa
Movimento 5 Stelle
torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia