Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5 (A2 maschile):...
antonio masi-tombesi 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Serie D): San Nic...
epifani massimo.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fossacesia, dal 4 luglio ...
fossacesia-spiaggia per tutti 2.jpg

04/06/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Lega Atessa: 'Ecco la verità sull'Ospedale di Atessa'

Visto 1132 volte

COMMENTA

MITES 0406201

LA VERITA’ SULL’OSPEDALE DI ATESSA 

OSPEDALE ATESSA 0406120

 

PELLEGRINI 040620Gli esponenti del gruppo politico Lega - Atessa, coordinati da Enzo Pellegrini, intendono chiarire ai cittadini ed a tutti i portatori di interesse quanto accaduto nelle ultime settimane, nonché lo stato attuale e futuro dell’Ospedale San Camillo de Lellis di Atessa.

Dopo mesi di approfondimenti con Asl e Regione Abruzzo si è elaborata la seguente proposta: l’inserimento del San Camillo all’interno della rete Covid19, al fine di intercettare tutti i fondi necessari per la realizzazione ed adeguamento della struttura ospedaliera in grado così di poter ospitare pazienti Covid19, sia paucisintomatici che gravi; un piano di investimento con previsione del doppio percorso per tutte le attività del distretto sanitario di base del poliambulatorio e delle attività diagnostiche, oggi trasferite, per poter essere attive anche durante l’emergenza Covid19 compreso di Pronto Soccorso; il ripristino delle attività di D- Surgery al fine di mettere a disposizione degli ospedali di riferimento di Lanciano e Vasto le sale operatorie attrezzate anche di terapia intensiva; l’esercizio di attività specialistiche ambulatoriali e diagnostica di qualità al servizio del territorio e l’assunzione e la mobilità di specialisti ambulatoriali sfruttando i fondi governativi da assegnare al presidio di Atessa; la richiesta alla Regione di continuare a sostenere il riconoscimento, all’interno della rete ospedaliera della Regione Abruzzo,  del presidio di Atessa come OSPEDALE dotato di tutti i servizi di cui sopra oltre ai reparti di medicina/lungodegenza e di riabilitazione.

Nella mattinata del 27.05.2020, alcuni rappresentanti del centro - destra atessano della Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Unione di Centro incontravano l’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì ed il Direttore del Dipartimento della Sanità Dott. Claudio D’Amario, al fine di ottenere importanti rassicurazioni sul potenziamento della struttura ospedaliera atessana. Le prospettive sono testimoniate dalla mozione esposta in Consiglio Comunale del medesimo giorno, (Consiglio Comunale convocato d’urgenza sul “Futuro dell’Ospedale San Camillo”), preventivamente condiviso dalle forze partitiche presenti all’incontro in Regione e   firmata dai consiglieri comunali di Liberatessa e Progetto Atessa.

Rammaricano i fatti accaduti nei giorni successivi al Consiglio Comunale: in un comunicato del 29.05.2020 i rappresentanti cittadini di Forza Italia, Fratelli d’Italia e UdC denunciano il mancato richiamo degli stessi per la collaborazione apportata, contestando in particolar modo che il progetto, attraverso la mozione di cui sopra, è stato presentato anche a nome dei Consiglieri Comunali Cicchitti, Cappellone e Fioriti garantendo loro un inappropriato ritorno di visibilità. Al riguardo, è opportuno precisare che solo i consiglieri comunali hanno la possibilità di sottoscrivere le proposte avanzate in sede di consiglio comunale.

Ma ancora più sgomento e sconforto ci lasciano le dichiarazioni dell’ex sindaco Nicola Cicchitti, rese al quotidiano regionale “Il Centro” e riportate nell’edizione del 30/05/2020, con le quali afferma che:” Io, Cappellone, e Carmine Fioriti non eravamo a conoscenza del progetto sull’ospedale esposto dal capogruppo di Liberatessa (Enzo Pellegrini)”, dimenticando, tuttavia, di averlo sottoscritto, insieme a Cappellone e Fioriti nella mozione presentata in Consiglio Comunale. 

In virtù di quanto finora esposto in questo comunicato, è evidente che la realizzazione del progetto sul potenziamento dell’ospedale di Atessa che riguarda il presente ed il futuro della nostra comunità comunale ed intercomunale, non è più posto al centro delle attenzioni degli esponenti politici locali che si lasciano ancora probabilmente sopraffare da vecchi personalismi e pesanti contraddizioni al solo scopo strategico ed elettorale.

Pertanto, considerata l’importanza di cogliere l’opportunità di intercettare i fondi messi a disposizione dallo Stato al fine di ristrutturare e potenziare il nostro ospedale, il gruppo “Lega Atessa” richiama tutti gli attori coinvolti, di qualsiasi schieramento politico partitico e civico, il Sindaco, la Giunta Comunale e tutta la maggioranza ad unirsi in una sola voce ponendo da parte gli interessi particolari quali rivendicazioni di meriti o desideri di visibilità mediatica in favore di un coeso e spensierato atteggiamento collaborativo finalizzato alla realizzazione del potenziamento previsto, al fine di convincere i decisori Regionali e Statali della necessità di avere fondi da investire per rendere il San Camillo del Lellis un Ospedale degno di questo nome, cosa che non è più dal 2016.

 

ATESSA 04.06.2020                                                                                                                                    IL DIRETTIVO CITTADINO

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia