Sei in: ATESSA -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: Rassegna Bandisti...
banda.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
capone william-casalincontrada.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Eccellenza): pres...
foto presentazione castelnuovo p.jpg

09/04/2012

Inserito da Antonio | 0 commenti
Atessa: il testo integrale dell'intervento da parte del sindaco uscente Nicola Cicchitti alla presentazione della lista Liberatessa

Visto 1877 volte

COMMENTA

Intervento del candidato Sindaco Nicola CICCHITTI  di sabato 7 aprile presso il teatro comunale A. Di Jorio per l’apertura della campagna elettorale delle amministrative del 6 e 7 maggio 2012.

 liberatessa-manifesto

 

Cari Concittadini,

questa sera in questo Teatro vogliamo presentare la nuova formazione di LiberAtessa, la lista di veri atessani che vogliono con decisione dare continuità al progetto messo in moto cinque anni fa.

 

Vogliamo cogliere l’occasione per precisare quello che abbiamo fatto, i progetti in corso e quelli ancora da fare contenuti nel programma da realizzare nei prossimi 5 anni.

 

Oggi, il nostro programma, il nostro biglietto da visita è il duro lavoro svolto durante i 5 anni della legislatura nonostante le difficoltà amministrative, burocratiche, economiche e di ordine politico.

Abbiamo programmato, realizzato ed in corso di realizzazione opere per circa 30 milioni di euro, di cui 14 milioni di opere realizzate e in corso di realizzazione, 12 milioni di risorse private del CQII e 4 milioni di opere in programmazione e sfido a confrontarvi sul territorio per verificare in quale comune in questo momento di grave crisi economica si sono realizzate opere come nel nostro.

E poi la cultura con il teatro e le manifestazioni estive, il museo Sassù, “opera nostra” che nessuno può negare.       La manifestazione sportiva delle Atessiadi, l’attenzione per l’ambiente con la costituzione di un comitato permanente per la salvaguardia ambientale della nostra valle, l’attenzione per le politiche sociali, il riconoscimento della medaglia al valor civile che questa città meritava per le note vicende del novembre del 1943.

Insomma credo che questa amministrazione nulla abbia tralasciato.

L’attenzione rivolta al nostro ospedale.

L’attenzione verso la viabilità provinciale (Atessa-Casalbordino) e Variante di Piazzano.

L’attenzione verso le finanze comunali con il progetto DUP finalizzato alle evasioni fiscali e ad una giusta equità fiscale.

 

Certamente il CQII ed il PRG sono stati i maggiori impegni che questa nostra amministrazione ha dovuto affrontare.

Il CQII (Piazza Garibaldi, Biblioteca, Archivio storico con 6 alloggi, Palazzo De Marco e casa Nasuti).

Il PRG ed il Piano strategico Atessa – Lanciano.

Box Garage e parcheggio in Via C. Battisti.

Messa in sicurezza, adeguamento e risparmio energetico della pubblica illuminazione.

Solare termico e fotovoltaico in diversi edifici comunali.

Manutenzione con asfalto di diverse strade rurali.

Strada di accesso all’area artigianale di Capragrassa.

Realizzazione marciapiedi in via del Tratturo a M. Marcone.

Ampliamento del cimitero e Costruzione di circa 608 loculi.  

Realizzazione Parco urbano a Piazzano.

Sistemazione e adeguamento normativo spogliatoi e tribune campo sportivo di Fonte Cicero.

Restauro della Porticella di S. Michele

Area Pic-Nic e parcheggio con area giochi a San Pasquale.

Centro di raccolta per rifiuti ingombranti nell’area artigianale di Capragrassa.

Differenziata dal 4 al 33% ed il porta a porta.

Video sorveglianza con circa 30 telecamere.

Toponomastica stradale e numerazione civica.

Sistema SmS  per informare i cittadini in caso di necessità.

Pista ciclabile di Soringello.

La eliminazione della copertura di eternit al bocciodromo comunale.

Realizzazione sala polivate nell’ex mercato coperto.

La risoluzione delle infiltrazioni di acqua sul lastrico solare del cosiddetto condominio al cimitero comunale.

Il rifacimento di circa 1500 mq di guaina bituminosa sulle coperture degli edifici scolastici.

 

Invece le opere da iniziare a breve, in appalto e di prossimo finanziamento sono:

 

La pavimentazione di Piazza Municipio, Piazza Benedetti, Via Roma,e Via N. Sauro.

La riqualificazione di 5 vicoli in Via M. De Francesco.

La riqualificazione di vico storto a S. Michele.

L’ampliamento dell’asilo nido di San Luca.

La messa in sicurezza della viabilità pedonale attraverso un ponte pedonale sul torrente Appello a Piazzano.

Un’ intervento di prevenzione incendi attraverso fasce para fuoco nel bosco di San Pasquale.

La realizzazione di marciapiedi in Via Cav.Vittorio Veneto.

La riqualificazione di Via M. De Francesco e Piazza

S. Croce.

La riqualificazione di via S.  De Renzis, Via della Pace, Via Orientale e Via Fontane Vecchie.

 

Per i prossimi 5 anni ci proponiamo di continuare il lavoro svolto come già abbiamo fatto.  Superato il contenzioso con la ditta della famosa grù di Piazzano, vogliamo che quell’opera possa trovare la sua realizzazione, riproporre la positiva esperienza del CQII di Piazza Garibaldi, Valorizzare ulteriormente Vallaspra, Sviluppare l’economia della nostra valle attraverso interventri qualificanti sotto il profilo urbanistico, soddisfare tutte quelle necessità di minore importanza soprattutto nelle contrade.

 

Cinque anni fa in pochi credevano in quel risultato strepitoso ed in questa scadenza elettorale abbiamo l’obbligo di ripeterci, non possiamo assolutamente permetterci di lasciare l’amministrazione del nostro comune ai casuali, a coloro che pensano di amministrare la nostra città come un’ associazione.

 

Noi abbiamo avuto ed abbiamo il coraggio di confrontarci a viso aperto, di assumerci le nostre responsabilità, di farci carico del peso e delle difficoltà di oggi nell’amministrare un Comune e certamente non abbiamo bisogno di mascherarci e nasconderci per due anni dietro un associazione culturale per poi all’appuntamento elettorale togliersi la maschera e mostrare il vero progetto che si celava dietro quell’ associazione che a detta di alcuni voleva solo fare cultura per questa nostra città, invece si è trasformata in un partito politico.

 

 

 

La terza lista:

è quella del voto sprecato;

è quella del voto inutile;

è quella che vuole impedire la riaffermazione di LiberAtessa;

è la lista di chi non ama la nostra città di Atessa.

 

Cari concittadini,

Voglio concludere questo mio intervento che sarà sviluppato attraverso i prossimi appuntamenti elettorali e nel contempo non posso che esprimere soddisfazione per i risultati ottenuti, questa amministrazione da me guidata si è distinta per onestà, operatività e concretezza. 

Il mio augurio è che gli atessani apprezzino il nostro lavoro svolto in questi cinque anni e possano consentire a Me insieme alla squadra di Liberatessa di completare il lavoro iniziato.

 

Il Mio, il Nostro, il Vostro orgoglio non può che essere Liberatessa per dare continuità ad un progetto che guarda al futuro da atessani veri da sempre per il bene della nostra città.

 

Viva atessa.

Viva LiberAtessa.

 

Auguri a Voi e alle Vostre famiglie per una buona e Santa Pasqua.

 

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia