Sei in: ATESSA -> ECONOMIA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5 (Serie B): anc...
logo tombesi ortona.png
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: i risultati e...
ciccocioppo daniele-real guardiagrele (2)_4.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5: i risultati e...
milanese paolo 3-virtus san vincenzo vr_38.jpg

13/07/2017

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Crisi occupazionale alla Honeywell: l'on.Paglia (Sinistra Italiana) annuncia un'interrogazione urgente al ministero dello Sviluppo Economico

Visto 426 volte

COMMENTA

bcc 130717

Sinistra Italiana esprime solidarietà verso le preoccupazioni dei lavoratori e delle rappresentanze sindacali dello stabilimento di Atessa della Honeywell - multinazionale statunitense che produce turbocompressori per motori diesel - a difesa del proprio posto di lavoro e del proprio futuro.

Mentre si assommano gravi elementi - il reiterato annuncio di 35 licenziamenti, la spesa di 30 milioni di euro per eseguire il backup degli 83 codici di produzione - si parla ormai apertamente della possibile chiusura del sito abruzzese per il 2018, a favore di siti francesi e slovacchi, con la perdita di 420 posti di lavoro in Italia.

Quella che sarebbe una vera catastrofe sociale.

 

Lo affermano l'On. Giovanni Paglia che annuncia un'interrogazione urgente al ministero dello Sviluppo Economico e la Federazione chietina di Sinistra Italiana.

 

Stiamo parlando di un'eccellenza produttiva che la proprietà non può pensare di liquidare in un batter d'occhio.

I lavoratori giustamente affermano la volontà di condurre una lotta durissima, fino all'occupazione del sito, e rivendicano il proprio ruolo strategico, il ruolo "di chi in questi anni ha prodotto una ricchezza enorme, smisurata, che ha gonfiato le tasche dell’azionista e dei dirigenti che nel momento più delicato hanno deciso di abbandonare la nave".

 

Eppure nei primi sei mesi del 2017 si era assistito a importanti segnali in controtendenza che facevano ben sperare - l'investimento in 4,5 milioni di euro da impiegare in nuove macchine e tecnologie, le commesse Ford, Peugeot e Fiat-Chrysler - mentre adesso sembrano scorgersi solo nuvoloni neri all'orizzonte.

 

Noi di Sinistra Italiana, come sempre, saremo al fianco di chi alza la voce per fare valere la propria dignità e i propri diritti, nelle piazze, davanti agli stabilimenti e nelle istituzioni; gli obiettivi sono la richiesta di un rilancio del sito produttivo e la salvaguardia di lavoro e reddito per 420 tra individui e famiglie.

Onorevole Giovanni Paglia

Sinistra Italiana federazione di Chieti

honeywell 130717

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia