Sei in: ATESSA -> ECONOMIA
Inserito da Antonio Calabrese
Covid Hospital ad Atessa,...
borrelli giulio 9_16.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa:#MuoviamociInsieme...
atessa-muoviamociinsieme 5.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Covid-19, Schael: 'Ho pre...
schael thomas_1.jpg

16/02/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Enzo Pellegrini all'ex assessore ai grandi eventi: 'L’assessore Menna si svegli dal letargo in cui è caduto dal 2017 e si renda conto che siamo nel 2020 e ancora cerca di sviare la nullità di questa giunta parlando della giunta Cicchitti'

Visto 825 volte

COMMENTA

mites 1602203

enzo pellegrini 1602201L’assessore Menna si svegli dal letargo in cui è caduto dal 2017 e si renda conto che siamo nel 2020 e ancora cerca di sviare la nullità di questa giunta parlando della giunta Cicchitti.Forse vorrebbe far credere ai cittadini che non vi è stato nessun ritiro di deleghe e nessuna bocciatura da parte del sindaco e di tutta la cittadinanza? L'assessore Menna forse non ha compreso che dai documenti si evince, in modo chiaro, la revoca della delega ai “Grandi “venti”, o meglio la sua eliminazione e l’attribuzione ad altro Assessore della delega alle attività produttive. Questi sono i fatti! Il resto sono chiacchiere da bar, alle quali sicuramente è avvezzo! La giustificazione della mancanza di tempo è francamente stucchevole! Forse l’assessore ai “Grandi Eventi”, mai realizzati, quando ha accettato l’incarico non era a conoscenza del fatto che per amministrare ci vuole tempo? Lo ha scoperto solo ora? Dopo tre anni di fallimenti? Perchè di questo si tratta: 3 anni di reiterati fallimenti! Durante i quali, non solo non ha organizzato alcun grande evento, anzi alcuni li abbiamo persi come Holycolor ma non ha fatto alcunchè per le attività produttive. Che fine ha fatto il punto del programma elettorale che mirava a trasformare il centro città in una city shopping center? In realtà, sono riusciti a trasformare il centro città e non solo in una città fantasma. Questi sono fatti sotto gli occhi di tutti. A nulla serve l’arrampicata sugli specchi dell’assessore Menna, attraverso la quale rivolge accusa a me sull’impianto proposto da Di Nizio e sulla CIAF. Su problemi seri, come questi, invito l’assessore a studiare i vari documenti in atti. Sappia, pertanto, l’assessore Menna che l’attuale amministrazione regionale ha stoppato la proposta progettuale della Di Nizio, a differenza di quanto fatto dalla giunta regionale precedente guidata dal suo amico D’Alfonso. Prima dell’inizio del procedimento di valutazione ambientale regionale occorre il parere positivo della Valutazione d’Incidenza (VINCA). Tale autorizzazione, forse l’assessore non sa, è di carattere preventivo e alla stessa è necessario sottoporre qualsiasi piano, programma o progetto che possa avere incidenze significative sull’ambiente. Questa valutazione è di competenza del Comune di Atessa. Pertanto, prima di chiedere a me cosa voglio fare, si attivi lui per negare l’autorizzazione di Vinca alla ditta Di Nizio che, se presentata con tale parere negativo, il progetto non potrà andare avanti.  Sulla CIAF, informo ancora Menna, che ad oggi tutte le autorizzazioni regionali sono scadute, pertanto, all’interno dell’impianto non può essere svolto alcun tipo di attività.

Enzo Pellegrini

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia