Sei in: ATESSA -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
Campitelli (Lega): 'Con i...
lega lanciano 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Rocca San Giovanni: il Ca...
fabio caravaggio_3.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Uniti per Atessa: 'Riorga...
ospedale atessa drone p_2.jpg

05/08/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Asl Lanciano Vasto Chieti, si insedia il Comitato ristretto dei sindaci. Ferrara nuovo presidente

Visto 1157 volte

COMMENTA

corecom 050821

Il primo cittadino di Chieti, Diego Ferrara, è il nuovo presidente del Comitato ristretto dei sindaci della Asl Lanciano Vasto Chieti. E’ stato eletto all'unanimità durante la seduta d'insediamento del nuovo organismo, i cui componenti erano stati designati il 21 luglio scorso dall'assemblea dei sindaci della provincia di Chieti: oltre a Ferrara fanno parte del Comitato ristretto Giulio Borrelli (Atessa), Francesco Menna (Vasto, rappresentato durante l'incontro dal vice sindaco Giuseppe Forte), Mario Pupillo (Lanciano) e Massimo Tiberini (Casoli). La riunione si è svolta nella sede Asl di Chieti, alla presenza del direttore generale, Thomas Schael, il quale ha augurato buon lavoro al Comitato e al suo presidente. Schael ha auspicato una reciproca e ampia collaborazione con la Direzione Asl che ha sempre sottolineato il ruolo decisivo dei sindaci nel dare risposte efficaci alle domande di salute dei cittadini. La prossima riunione del Comitato è prevista per il prossimo 7 settembre. 

“Mi auguro che entro quest'anno si riesca a superare la pandemia, che ha assorbito gran parte delle nostre energie e risorse, e si riprenda pienamente a ‘fare sanità - ha detto Schael introducendo i lavori -. Stiamo cogliendo tutte le opportunità per trovare fondi aggiuntivi e investire in innovazione tecnologica e sul territorio, nei confronti del quale serve un sistema che incentivi la presenza dei professionisti. Siamo pronti a stilare un nuovo piano per programmare le attività per i prossimi tre anni. Da settembre spero, insieme al Comitato dei sindaci, di poter affrontare insieme i punti e le scelte di questo nuovo piano”. 

Anche dai sindaci è stata espressa l'esigenza e la volontà di una migliore collaborazione con la Direzione Asl. È stata chiesta inoltre maggiore attenzione ai pazienti affetti da patologie croniche, alla sanità territoriale con “azioni dirette e concrete”, all'allungamento delle liste di attesa, ai problemi delle aree interne e dei Pronto soccorso nelle aree costiere soprattutto in estate, al ruolo dei medici di medicina generale, alla necessità di aprire una nuova fase e avere un quadro finalmente definito delle scelte sanitarie regionali per mettere la stessa Asl nelle condizioni di operare efficacemente.

“Sarà una guida condivisa con il territorio e aperta alla competenza e collaborazione di tutti - ha commentato Ferrara dopo essere stato eletto -. Siamo finalmente operativi e per questo voglio ringraziare i colleghi sindaci per la fiducia riposta nel mio operato. Tanti saranno i modi per dare voce a tutti, a partire dalle riunioni periodiche, che terremo di volta in volta in Comuni diversi, sollecitando la partecipazione diretta di quelli interessati alle tematiche trattate; promuoveremo un ponte costante di dialogo e proposta con l'Assemblea dei sindaci, perché le istanze arrivino subito a chi può portarle avanti e perorarle, finché non saranno affrontate e concretizzate”.

diego ferrara 050821thomas schael 050821comitato ristretto sindaci 0508211

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia