Sei in: ATESSA -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
DINAMO-ROCCA 3_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
SAN VITO-RAPINA 3_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
ATESSA-ATHLETIC 3_1.jpg

06/08/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Atessa palcoscenico di bellezza. L’arte, la grande musica di Romanovsky e la dolcezza servita da Niko Romito per festeggiare la 'rete umana' de Le Officine Culturali

Visto 2035 volte

COMMENTA

bcc 060821

Atessa palcoscenico di bellezza. L’arte, la grande musica di Romanovsky e la dolcezza servita da Niko Romito per festeggiare la “rete umana” de Le Officine Culturali

le officine culturali 1 060821

Il 13 agosto nel monastero in località Vallaspra una galleria d’arte contemporanea en plein air, un concerto in un campo di grano, la Bomba di Niko Romito, una performance di Andrea Bocca Atessa (Ch), 06 agosto 2021 – Venerdì 13 agosto, dalle 18.30 alle 21.30, tornano Le Officine Culturali con un’edizione speciale. 10 anni di arte, musica, performance e ospiti di caratura internazionale nell’antico monastero di Santa Maria degli Angeli di Atessa (Ch), in località Vallaspra. Il progetto, ideato dai giovani dell’Associazione “ConventiAmo” di Atessa, nasce dalla volontà di valorizzare l’Abruzzo, terra meravigliosa dalle molteplici potenzialità, a volte inespresse, e di salvaguardare e promuovere un luogo fertile e ricco di storia, cultura e riti antichi da condividere con il resto del mondo. Mossi da questa consapevolezza e dall’intenzione di contribuire alla costruzione della coscienza culturale del territorio, i giovani di ConventiAmo hanno da sempre posto un tema filosofico su cui riflettere, intorno al quale far convergere tutte le discipline artistiche. Sulla base di queste riflessioni ènato il programma 2021. Protagonisti artisti ed ospiti internazionali che, ciascuno a modo proprio e per ragioni uniche e diverse, rappresentano un insostituibile tassello della "rete umana" de Le Officine Culturali. Venerdì 13 agosto il convento si trasformerà in una fabbrica di cultura in cui troverà spazio la CON _ TE_MPORARY ART GALLERY, una galleria d’arte contemporanea a cielo aperto con installazioni selezionate in collaborazione con due importanti realtà culturali italiane, Palazzo Monti di Brescia, sede espositiva e residenza artistica fondata da Edoardo Monti, l’associazione Arte&Arte di Como che organizza Miniartextil, la storica manifestazione dedicata alla Fiber Art, riferimento dell'arte tessile contemporanea internazionale, lo studio Mandalaki di Milano, creatore della Halo Lamp, incredibile lampada che illumina e stravolge lo spazio che invade.

La galleria sarà visitabile dal 13 agosto al 13 settembre. Protagoniste le opere di Gianni Politi, Antonio Fiorentino, Guido Nosari, Mimmo Totaro, Artan Shalsi. Quest’ultimo ha generosamente deciso di donare l’opera all’intera comunità di Atessa. Cuore dell’evento un concerto al tramonto di Alexander Romanovsky, uno dei pianisti più acclamati nei teatri di tutto il mondo, che approderà su un campo di grano adiacente al convento di Atessa nell’ambito di Piano B, progetto culturale e sociale da lui ideato con l’intento di portare la grande musica in vari contesti sociali e luoghi che rappresentano la diversità e la ricchezza dell’Italia: piazze di città e paesi, quartieri di periferia, ospedali e comunità di accoglienza, siti archeologici.

le officine culturali 2 060821

Dopo il concerto, alle 20.30, nel piazzale del convento si assisterà alla performance “Notte fonda” di Andrea Bocca, “erede del Minimalismo” e vincitore del Premio San Paolo Invest, ha partecipato al workshop “Marcello Maloberti. E’ il corpo che decide” al Museo del Novecento di Milano per Furla Series, alla mostra “The great learning” alla Triennale di Milano. La performance, curata da Edoardo Monti, darà vita ad un’opera d’arte collettiva. Bocca andrà a versare alluminio liquido all’interno di forme realizzate con terra soffice, calpestata nelle ore precedenti dai partecipanti al Festival, che lasceranno traccia dei propri movimenti e interazioni sociali, immortalati per sempre nel metallo. Sempre a partire dalle 20.30 sarà possibile degustare un’eccellenza della pasticceria mondiale, la BOMBA di Niko Romito, dolce creato dallo chef abruzzese 3 stelle Michelin, a capo di un Gruppo di cui oggi fanno parte il ristorante Reale a Castel di Sangro, che sorge all’interno della struttura di Casadonna - ex monastero cinquecentesco, l’Accademia Niko Romito, scuola di alta cucina professionale con sede a Casadonna; SPAZIO NIKO ROMITO, format inaugurato nel 2013, presente oggi a Milano, Roma e Rivisondoli; il LABORATORIO NIKO ROMITO dove vengono messi a punto ricerca e sviluppo dei nuovi prodotti e progetti gastronomici di pasticceria e panificazione; ALT Stazione del Gusto, format di ristorazione per viaggiatori a Castel di Sangro, sulla Statale 17; Bvlgari Hotel & Resorts, collaborazione che vede Niko Romito curare l’offerta dei ristoranti a Pechino (1 stella Michelin), Shanghai (1 stella Michelin), Dubai e Milano. La BOMBA vuol’ essere un simbolo per celebrare la cultura del cibo intesa come storia che racconta radici e territorio, infinita ricerca e sperimentazione contemporanea. Chi ama sostiene. L’evento è realizzato grazie alla generosità e alla sensibilità all’arte e alla bellezza dell’azienda Almag di Brescia (special sponsor), delle Agricole Gussalli Beretta e l’azienda vinicola Orlandi Contucci Ponno di Roseto degli Abruzzi (main sponsors), lo Studio Consulenza Iannone di Atessa (sponsor). Partner istituzionali: Regione Abruzzo, Consiglio Regionale, Comune di Atessa, Assessorato alla Cultura del Comune di Atessa. Evento gratuito, prenotazione obbligatoria su Eventbrite alla voce “Piano b-concerto di Alexander Romanovsky ad Atessa”. Tutte le informazioni riguardanti l’evento sono consultabili sul sito internet leofficineculturali.com e sulle pagine Facebook ed Instagram “Le Officine Culturali”. DICHIARAZIONI Alexander Romanovsky “Credo nella forza del cambiamento e rinnovamento attraverso le idee forti, attraverso la bellezza e la passione con cui si portano avanti. penso che per un giorno le officine culturali possano essere il fulcro di tale rinnovamento, che riecheggerà ancora a lungo e di cui veramente abbiamo bisogno nel tempo storico particolare che stiamo attraversando”. Niko Romito “Uno dei ricordi più belli della mia infanzia, è il profumo della pasticceria di mio padre, le bombe calde che lui serviva ai suoi clienti sempre col sorriso di chi sa che sta servendo il dolce più buono del mondo. Ho sempre pensato che la cucina abbia molto a che fare con l’identità, e l’identità è legata ai luoghi, alle atmosfere, alle persone, ai nomi, ai profumi e ai prodotti che ogni territorio ha da offrire. Questo per me non ha significato chiudermi in Abruzzo o ispirare la mia cucina esclusivamente alla tradizione locale, la mia è stata, ed è tuttora, piuttosto un’idea di consapevolezza, di conoscenza di sé, senza la quale non si può pensare di andare altrove”. I giovani di ConventiAmo “Le limitazioni del tempo che stiamo vivendo – spiegano i giovani di conventiAmo- ci hanno spinto a pensare fuori dagli schemi, inducendoci a trovare modi nuovi di proporre eventi, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. Quello di questa edizione è "THE HUMAN CONNECTION. Sull'insostituibilitàdella rete umana". In questo tempo sospeso, in cui ci siamo ritrovati soli nelle nostre case, abbiamo riflettuto su cosa ci sorregge e ci dà modo di esistere. La fitta e complessa rete delle relazioni umane unisce le solitudini e salva. Abbiamo riscoperto e dato valore alla "social catena" umana di cui parlava Leopardi nella Ginestra, senza la quale ciascuno si sentirebbe affogato nella disperazione. Siamo tutti uniti in un grande sforzo contro un nemico invisibile, temibile, che ci fa ricordare quanto sia importante la solidarietàintesa come unione delle forze, quanto sia vitale cibarsi di cultura e Bellezza”. Paola Re, Associazione Arte&Arte “La Rete Umana dei ragazzi di ConventiAmo deve farci riflettere sull’importanza e la bellezza del dialogo, in questo caso fra diverse forme di arte. Dialogo che diventa - o meglio deve diventare, uno strumento quotidiano per far sì che ognuno di noi riesca a interagire e a condividere esperienze, fatiche, passioni, vita”. Edoardo Monti, Palazzo Monti “È un onore partecipare alla decima edizione de Le Officine Culturali, presentando tre artisti in cui credo profondamente. È proprio di progetti interdisciplinari come questo che il Sistema dell’arte italiana ha bisogno, per supportare e far crescere i talenti che popolano il nostro paese”. IL PROGRAMMA: Le Officine Culturali – Atessa (CH) Convento Santa Maria degli Angeli Località Vallaspra Ore 18.30 Convento Santa Maria degli Angeli Inaugurazione e visita della CON _ TE_MPORARY ART GALLERY, galleria d’arte contemporanea a cielo aperto con installazioni selezionate in collaborazione con Palazzo Monti di Brescia, l’associazione Arte&Arte di Como. Ore 19.00 campo di grano località Vallaspra Concerto al tramonto di Alexander Romanovsky Prenotazione gratuita e obbligatoria su Eventbrite alla voce “Piano b- concerto di Alexander Romanovsky ad Atessa (Ch)” Ore 20.30 Convento Santa Maria degli Angeli Performance “NOTTE FONDA” di Andrea Bocca, curata da Edoardo Monti Ore 20.30 Convento Santa Maria degli Angeli Degustazione BOMBA NIKO ROMITO il famoso dolce ideato dallo chef abruzzese 3 stelle Michelin

le officine culturali 3 060821

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia