Sei in: PESCARA -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
E' Goal ! (Trasmissione d...
e goal 2_9.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Ex stazioni ferroviarie s...
febbo-stazioni ferroviarie 2p_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Viale San Giovanni in Ven...
albero caduto viale san giovanni in venere p.jpg

29/11/2018

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Pescara: oggi pomeriggio presentazione del numero di Myrrha dedicato all’Abruzzo

Visto 1138 volte

COMMENTA

luca finocchio 291118

Pescara: oggi pomeriggio presentazione del numero di Myrrha dedicato all’Abruzzo

Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 18, presso la sala Figlia di Iorio del Palazzo della Provincia a Pescara, verrà presentato il numero online della rivista di studi meridionali “Myrrha. Il dono del Sud” dedicato all’Abruzzo. Nel corso della serata, sarà presentato anche il volume cartaceo pubblicato in collaborazione con Graus Editore.  Oltre alla presenza di Antonio Zaffiri, Presidente della Provincia di Pescara, e del suo predecessore Antonio Di Marco, interverranno Grazia Francescato, già presidente del WWF Italia, Carlo Curti Gialdino, professore ordinario di Diritto Europeo all’università La Sapienza di Roma e il Direttore Responsabile della Rivista, Giorgio Salvatori, oltre all’attrice Franca Minnucci.

www.myrrha.it

myrra 291118

 

LINEA EDITORIALE 

 

 

MYRRHA – IL DONO DEL SUD:

magazine online (webzine) con aggiornamento periodico. Ciascun numero, a cadenza trimestrale,

raccoglie  una  di  media  di  15  contributi  dalle  tematiche  più  varie,  che  vengono  pubblicati

settimanalmente.

 

- ha contenuti di amplissimo genere, ma tutti volti, come dichiarato nel progetto, a creare una

“nuova  memoria”  sul  Sud  d'Italia,  inteso  come  centro  dell'area  euro-mediterranea,

anziché  come  periferia  di  un'Europa  produttiva;  e  quindi  ad  evidenziarne  le  eccellenze

intellettuali, artistiche, imprenditoriali, culturali, del patrimonio architettonico e naturalistico, e

tutto ciò che non ha goduto nel tempo dell'attenzione dei media al pari delle denunce.

 

L'IDEA:

presentare  le  eccellenze  del  nostro  Sud.  La  rivista  è  vocata  a  raccontare  le  preziosità  da

custodire,  che  vi  sono  a  prescindere  dalla  consapevolezza  di  alcuni  o  di  molti,   anche  in

relazione alle potenzialità inespresse, che rappresentano comunque un'eccellenza!

 

OBIETTIVI:

sollecitare un’attenzione rinnovata per i tesori del nostro Sud e di accendere nuove memorie

legate alle infinite potenzialità dell’area. In questa direzione dunque, Myrrha si propone di:

 

-  far  riscoprire  le  enormi  ricchezze  e  le  potenzialità  del  Mediterraneo  quale  centro

europeo. Un modo per accendere l’attenzione sulla concreta possibilità di messa in valore di

questa  terra  come  incubatrice  di  una  nuova  stagione  economica  e  culturale

continentale;

 

- dar  corpo,  voce,  visibilità  agli  esempi  di  eccellenza  del  nostro  Sud  che

quotidianamente, spesso al di là dei clamori, muovono risorse e illustrano l’Italia con meriti

che il PIL non sa contare;

 

- individuare  espressioni  di  pregevolezza  capaci  di  restituire  un’immagine  dinamica  e

produttiva del nostro Meridione; 

 

- raccogliere  la  memoria  delle  esperienze  che  hanno  arricchito  il  tessuto  sociale  del

territorio superandone le difficoltà e gli ostacoli;

 

- raccontare  un  territorio  che  non  potrà  mai  essere  letto  a  prescindere  dalla  sua

appartenenza a quell’area storico-culturale mediterranea e ai mezzogiorni di Europa

 

Occorre,  infatti,  restituire  al  Sud  la  caratteristica  di  centro  di  un’identità  ricca  e  molteplice,

autenticamente mediterranea, “riguardando” i luoghi nel senso di “tornare a guardarli” con

occhi rinnovati ed avendone cura.

 

Il  Sud  d’Italia  e  d’Europa  è  ancora  molto  di  più  dello  stereotipo  romantico  goethiano.  Le  sue

bellezze  naturalistiche,  le  sue  città,  l’operosità  dei  suoi  abitanti,  la  ricchezza  delle  sue

intelligenze,  i  sorrisi,  in  una  sola  parola,  i  suoi  valori,  rappresentano  un  tessuto  sociale,

economico e culturale che sostiene giustamente l’architrave di una delle porte d’Europa.

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia