Sei in: CHIETI -> POLITICA
Inserito da Antonio Calabrese
L ‘Amministrazione Comu...
logo uniti per atessa_47.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 5 (Serie C1): il...
FUTSAL LANCIANO-GRUPPO_9.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: inaugurazione del...
centro del riuso capragrassa-inaugurazione.jpg

27/01/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Villalfonsina: lettera aperta del gruppo di minoranza 'Il bene in Comune' al Sindaco Budano

Visto 546 volte

COMMENTA

LETTERA APERTA

Al SINDACO del Comune di Villafonsina Mimmo Budano

Oggetto: IUC Anno 2014.

Gent.mo SINDACO, premesso che nel comune di Villalfonsina “NON SI MUOVE FOGLIA CHE LEI NON VOGLIA, siamo più che convinti che la S.V. sia a conoscenza dei numerosi “avvisi di accertamento” che molti cittadini Villesi stanno ricevendo come regalo per il nuovo anno!

La premessa è d’obbligo, affinchè lei non scarichi le sue responsabilità sugli uffici comunali, come ha già fatto nel rispondere alle recenti “interrogazioni” presentate dal gruppo di minoranza in consiglio comunale.

Il numero così elevato di notifiche pervenute ai cittadini Villesi per “PRESUNTI” mancati e/o parziali pagamenti delle imposte comunali, sono senza dubbio frutto di una “FALLA” nel sistema operativo usato dagli uffici nell’incrocio dei dati catastali. Non si spiega diversamente!

L’inefficienza del comune nel gestire i tributi è dimostrato anche dal fatto che l’invio degli avvisi sia stato effettuato a gennaio 2020 e non entro il 31/12/2019, come per legge, e quindi soggetti a decadenza per intervenuta “PRESCRIZIONE”, essendo stati superati i 5 anni previsti per la corretta notifica (torneremo più avanti sull’argomento).

Inoltre, la S.V. si rende conto dei disagi che sta arrecando ai cittadini?

In primo luogo la difficoltà nel cercare le ricevute “F24” dei pagamenti dopo 5 anni.

In secondo luogo le poche ore di funzionamento dell’ufficio comunale addetto ai tributi (solo il mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 13:00) creano non pochi problemi a coloro che, e sono la stragrande maggioranza, vogliano dimostrare la regolarità dei loro pagamenti.

Lei, Signor Sindaco del Comune di Villalfonsina, conosce senz’altro il DPR 600/1973 art.60 lett.f) sul meccanismo della prescrizione per mancata notifica nei termini previsti.

Gli atti di avviso di accertamento inviati dal Comune sono illegittimi e di conseguenza non più dovute sono le somme che il comune si appresta ad incassare.

Le consigliamo vivamente di incaricare l’ufficio tributi del Comune a REVOCARE  IMMEDIATAMENTE il provvedimento, con comunicazione scritta da inviarsi a tutti i cittadini ai quali “TARDIVAMENTE” è stato notificato l’avviso di accertamento.

I consiglieri comunali di minoranza Paola ULACCO, Federico SBORO e Roberto LANCI, se non verrà adottato alcun atto di revoca da parte del Comune, si attiveranno per fornire ogni forma di assistenza legale, affinchè i cittadini coinvolti, che lo vorranno, possano esercitare non singolarmente, ma congiuntamente, azioni davanti all’autorità giudiziaria, al fine di far valere le proprie ragioni.

Rivolgiamo, inoltre, un ultimo invito al Sindaco: se vuole fare un po' di cassa, nei prossimi anni, diriga gli sforzi del Comune a scovare quelli che le tasse non le pagano. I furbi sono presenti ovunque; con un po' di CORAGGIO non sarà difficile trovarli.

Villafonsina, 27 gennaio 2020

logo il bene in comune-villalfonsina 270120

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia