Sei in: CHIETI -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
faresina-lettese 4_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
faresina-lettese 1_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Informazioni e accoglienz...
accoglienza turistica fossacesia p.jpg

16/04/2019

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Prima Categoria Girone B): un rimaneggiato San Vito 83 costretto alla resa dallo Scerni, per la salvezza aritmetica c’è ancora da attendere

Visto 275 volte

COMMENTA

banner 1 1404191

Calcio (Prima Categoria Girone B): un rimaneggiato San Vito 83 costretto alla resa dallo Scerni, per la salvezza aritmetica c’è ancora da attendere

san vito-scerni 1 140419

Nel turno di campionato che precede le festività pasquali, il campo di San Vito propone una sfida tra due squadre a caccia di punti per conseguire la matematica permanenza in Prima Categoria.

I biancazzurri di mister Staniscia ricevono lo Scerni, che li precede di due lunghezze ed è quindi più vicino al conseguimento dell’obiettivo. Entrambe le squadre hanno raccolto meno del previsto, e i padroni di casa, in particolare, hanno vissuto una stagione travagliata, caratterizzata dalle numerose assenze per infortunio, che si confermano anche in questa occasione. Il tecnico biancazzurro ha l’organico ridotto all’osso, e in panchina può portare soltanto quattro elementi.

banner 2 1404191

La squadra che sembra più in palla, almeno inizialmente, è quella di mister Cianci, che guida i suoi nella duplice veste di tecnico e portiere. Per lui l’avvio non gli riserverà un grosso lavoro tra i pali, contrariamente al suo omologo sanvitese Ezzaki, che rischia dopo due giri di lancette, anche se la conclusione ravvicinata di D’Addario non inquadra lo specchio della porta, e deve intervenire in tuffo, per arginare il temibile rasoterra dal limite di Monachetti.

san vito-scerni 2 140419

I padroni di casa si fanno vivi al 21’, anche se Luciano non riesce a sfruttare l’invitante spiovente dalla destra di Sanyang.

La truppa scernese torna ad impegnare Ezzaki, con il tiro cross di Ferrante, abbastanza prevedibile. Alla mezzora, torna a proporsi Luciano, che chiude lo scambio stretto con Andrea Lanci, ma calcia debolmente all’indirizzo della porta avversaria, presidiata da mister Cianci.

La squadra rossoblu chiude la frazione in avanti, con Monachetti che fa le prove generali con una percussione solitaria che lo porta a trovare il pertugio giusto per calciare in porta, ma Ezzaki respinge di pugno e annulla l’insidia. Prima del riposo, i due tornano ad incrociare i propri destini, ma stavolta va decisamente meglio al numero 10 scernese, che va a segno con un gran siluro dalla distanza.

banner 3 1404191

Se la squadra ospite rompe gli indugi in chiusura di frazione, i padroni di casa tornano in corsa alla riapertura dei giochi, grazie a Jacopo Di Battista, che interviene di testa sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Annecchini e infila nel sacco a ridosso della linea di porta. I ragazzi del Presidente Catenaro cercano di sfruttare l’onda d’urto del rinnovato entusiasmo, e cercano di operare il sorpasso con il pretenzioso pallonetto dalla distanza di Andrea Lanci, che si spegne a fondo campo.

san vito-scerni 3 140419

Due minuti dopo, arriva una tegola imprevista per la squadra sanvitese, che deve rinunciare al neo-entrato Drammeh, subentrato da pochi minuti, che si fa male nella caduta e non riesce più a rimanere in campo. Il numero 12 biancazzurro cercherà di proseguire, ma senza esiti favorevoli. Non avendo fuoriquota in panchina per poter effettuare il cambio forzato, la truppa biancazzurra è costretta a giocare in inferiorità numerica fino al triplice fischio. Lo Scerni cerca di approfittare dell’inattesa superiorità numerica, ma il tentativo dalla distanza di Farina viene abbrancato in tuffo dall’attento Ezzaki.

banner 4 1404191

I biancazzurri non si fanno prendere dallo sconforto, e tengono il campo con disinvoltura, producendosi anche in due pericolosi affondi dalle parti di mister Cianci, che rimane comunque inoperoso sia sul pretenzioso tiro cross di Annecchini che si spegne sopra i legni della sua porta, ma anche sulla battuta dal limite di Niccolò Di Battista, abbondantemente a lato.

san vito-scerni 4 140419

Parentesi scernese, al minuto 26, con l’ottima manovra corale che porta al temibile diagonale del neo-entrato Di Candilo, che viene annullato dal reattivo intervento di Ezzaki, il quale presidia il primo palo.

Se l’estremo sanvitese limita i danni, il suo compagno di squadra Fabio Labbrozzi firma il sorpasso biancazzurro con un preciso diagonale a ridosso del vertice d’area piccola, chiudendo nel migliore dei modi lo scambio stretto con il suo compagno di squadra Luciano. Ma l’euforia della squadra di casa è destinata a subìre una cocente delusione, che si evidenzia fragorosamente negli scampoli conclusivi della contesa. La tenuta fisica complessiva comincia a risentire della perdurante inferiorità numerica, a cui va aggiunta una certa disattenzione e una buona dose di sfortuna, oltre alla bravura degli avversari, e va conseguentemente in atto una disfatta di proporzioni esagerate, a livello di punteggio, ma obiettivamente meritata per lo Scerni, che agguanta il pareggio al 40’ con lo scatenato Monachetti, ancora protagonista di un eurogoal dalla distanza, che lascia di stucco il pur bravo Ezzaki. Passano due minuti, e si concretizza il controsorpasso scernese, autografato stavolta dal neo-entrato Marrollo, protagonista di una zampata vincente a ridosso del primo palo, sul puntuale suggerimento dalla destra del suo compagno di squadra Farina.

banner 5 1404191

La difesa sanvitese è in apnea, e se evita nuovi dispiaceri sul devastante affondo dell’imprendibile Di Candilo, depotenziato dall’ottimo Ezzaki, quest’ultimo deve capitolare, suo malgrado, sul nuovo tentativo del numero 20 ospite, che non vuole essere da meno, rispetto al suo collega Monachetti, e trova anche lui il tiro della domenica che spegne qualsiasi velleità della squadra di casa, che pure avrebbe qualche chance di rientrare in gioco, anche se tardivamente, potendo beneficiare di un calcio di rigore accordato dal signor Fabrizio di Vasto, il quale ravvisa un fallo di mani in area di Lupo. Dal dischetto, Cianci è prodigioso nel distendersi e annullare la conclusione dagli undici metri di Luciano.

san vito-scerni 5 140419

La gara è ormai compromessa, con lo Scerni che legittima il successo con l’ultimo assalto nei minuti di recupero, da parte di Farina, che permette a Ezzaki di confermarsi tra i  migliori in campo per i suoi. Magra consolazione, da parte sua, visto che i tre punti vanno alla squadra rossoblu, che festeggia per la salvezza ormai acquisita. Obiettivo rimandato, invece, per il San Vito 83, anche se la meta non è poi così lontana.

san vito-scerni 6 140419

Il tabellino della gara:

San Vito 83: Ezzaki, Annecchini, Di Battista Niccolò, Legrady, Lanci Andrea (12’at Sagarese), Di Battista Jacopo, Labbrozzi Fabio (39’st Labbrozzi Marco), Luciano, Lanci Lorenzo (6’st Drammeh), Sanyang, Toppeta. A disposizione: Lanci Federico.

Allenatore: Gianluca Staniscia

Scerni: Cianci, Lupo, Scafetta (20’st D’Alessandro), Argirò (27’st Lammanda), Monteferrante, Ciancaglini (31’st Marrollo), Erragh, Farina, D’Addario (20’st Di Candilo), Monachetti, Ferrante. A disposizione: Squadrone, Zinni, D’Ercole, Di Virgilio, Pomponio.

Allenatore: Nicola Cianci

Arbitro: Jacopo Fabrizio di Vasto

Marcatori: 43’pt Monachetti (0-1), 1’st Di Battista Jacopo (1-1), 29’st Labbrozzi Fabio (2-1), 40’st Monachetti (2-2), 42’st Marrollo (2-3), 45’st Di Candilo (2-4)

Ammoniti: Toppeta, Lanci Lorenzo, Labbrozzi Fabio (SV); Scafetta, Marrollo (S)

san vito-scerni 7 140419san vito-scerni 8 140419

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia