Sei in: CHIETI -> PERSONAGGI
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Terza Categoria):...
citta di chieti-ripa teatina 2_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Seconda Categoria...
serrese--real catignano 2p_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
CASALBORDINO-OVIDIANA SULMONA 7_1.jpg

07/08/2017

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Pizzoferrato festeggia il campione di wrestling Bruno Sammartino

Visto 1280 volte

COMMENTA

Folla delle grandi occasioni, lo scorso 5 agosto a Pizzoferrato, per il ritorno a casa di uno dei suoi figli più conosciuti in ambito internazionale. Bruno Sammartino, accompagnato nel lungo viaggio dalla moglie e da uno dei figli, torna nel paese d’origine dei suoi genitori, dove l’accoglienza è degna di una star hollywoodiana. In Italia la sua fama, leggendaria dall’altra parte dell’oceano, è arrivata a tratti, e forse tardivamente, visto il valore del personaggio in questione, che nonostante tutto rimane sempre legato alla sua terra e alle sue umili origini. Sammartino, nato a Pizzoferrato nel 1935, si trasferì negli Stati Uniti, a Pittsburgh, insieme ai suoi genitori.  Il fisico statuario e la forza al di sopra della media lo portarono inevitabilmente ad entrare nel mondo del wrestling, dove detiene il record di durata del più lungo regno con la cintura di campione: 2803 giorni in una prima fase della sua carriera e 1237 in una fase successiva, per un periodo complessivo di undici anni da campione indiscusso della disciplina, molto seguita negli States, e che in Italia ha cominciato a prendere piede in concomitanza con la fase declinante della sua carriera, dovuta indubbiamente all’avanzare delll’età. Nel 2013 è stato introdotto nella prestigiosa Hall of Fame da Arnold Schwarzenegger, suo amico di lunga data. Grazie alla sua presenza, il famoso impianto newyorchese del Madison Square Garden ha registrato il tutto esaurito in 188 occasioni.

Non è la prima volta che Sammartino torna a Pizzoferrato. Questo è un evento speciale, perché nell’occasione viene scoperta anche una statua che lo raffigura, evento abbastanza inusuale per personaggi ancora in vita. All’arrivo in Piazza, quasi si schermisce per le difficoltà  a muoversi con disinvoltura.

Sempre disponibile con tutti, non si sottrae alle domande dei giornalisti, e ripercorre, con vari aneddoti, gli anni dell’infanzia a Pizzoferrato, caratterizzati da una grande miseria, e il successivo sbarco negli States, con la gloria che arriva grazie alla lotta.

bruno sammartino 1 050817

L’evento clou della giornata avviene nel parco cittadino, alla presenza del giornalista americano Larry Richert, che nell’occasione ha presentato un docu-film sulla vita di Bruno Sammartino, e dei delegati provenienti da Pittsburgh, città dell’acciaio dove nei primi del ‘900 molti pizzoferratesi emigravano, e con cui adesso il Comune abruzzese ha siglato  un accordo di gemellaggio.  

In rappresentanza della Regione Abruzzo, il Sottosegretario alla Presidenza Mario Mazzocca, e ha preannunciato di voler candidare lo stesso Sammartino all’edizione 2018 dell’Ambasciatore Abruzzese nel mondo. La roccia di Pizzoferrato, nonostante il nomignolo, si è sciolto al calore del pubblico, e non ha nascosto qualche momento di commozione, culminato con lo svelamento della statua in suo onore e del docu-film sulla sua sua vita, proiettato nell’adiacente salone polivalente comunale.

bruno sammartino 2 070817bruno sammartino 3 070817

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia