Sei in: L'AQUILA -> CULTURA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio: l'amministrazione...
SAMBUCETO ALLIEVI-GRUPPO.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria):...
VIANOVA SAMBUCETO-GRUPPO_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
sgt-allenamento.jpg

08/08/2020

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Sport da contatto, in Abruzzo si riparte. Liris: ’Ok per gare, allenamenti ed esibizioni. Sì alla presenza del pubblico'

Visto 798 volte

COMMENTA

sangritana 080820

 

SPORT DA CONTATTO, IN ABRUZZO SI RIPARTE. LIRIS: ‘’OK PER GARE, ALLENAMENTI ED ESIBIZIONI. SI’ ALLA PRESENZA DEL PUBBLICO”
liris 080820L’AQUILA - In Abruzzo ripartono gli sport da contatto e, novità assoluta in Italia, anche con misure che prevedono la presenza del pubblico, in modo da consentire lo svolgimento anche di esibizioni, gare, manifestazioni e allenamenti. Lo annuncia l’assessore regionale allo Sport, Guido Liris. “Lunedì - dice Liris -, dopo un esame attento effettuato dal Comitato tecnico scientifico regionale, per il quale ringrazio sia l'assessore alla Sanità Nicoletta Verì che il direttore del Dipartimento, Claudio D'Amario, su un provvedimento messo a punto già da qualche tempo, sarà firmata un’ordinanza che, finalmente, consentirà di far ripartire definitivamente un comparto che la Regione ha tenuto in estrema considerazione fin dal primissimo post-emergenza coronavirus. L'atto sarà firmato in maniera congiunta dal sottoscritto e dall'assessore Verì. Dopo aver consentito la ripartenza degli sport da contatto attraverso specifici protocolli di distanziamento, infatti, ora in Abruzzo si potrà ricominciare ad allenarsi, a gareggiare, a esibirsi e a organizzare gare senza tenere conto di particolari restrizioni sul piano squisitamente sportivo. In più siamo pronti a consentire la presenza del pubblico, attraverso modalità specifiche”. 
“In questo modo - aggiunge Liris - la Regione recepirà le istanze giunte dalle Federazioni sportive, con le quali il confronto è stato continuo e sempre proficuo. Purtroppo la Regione, sia per quanto concerne le competenze in materia sanitaria che per quelle sullo sport, si è dovuta far carico di responsabilità che il governo nazionale Pd-M5s non si è voluto assumere. Fino alle ultimissime ore, infatti, è stata ribadita la volontà di non decidere nulla sulla fine del distanziamento sociale in questo ambito. Grazie al provvedimento che sarà emanato lunedì si potranno organizzare le gare e sarà “salvate” le giornate dedicate al Giro d’Italia nel mese di ottobre”.
torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia