Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 7 (Campionato A...
i venduti-le merengue 1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio a 7 (Campionato Am...
real capragrassa-per noi c7 1.bmp
Inserito da Antonio Calabrese
Atessa: Consiglio Comunal...
atessa-consiglio comunale 3_61.jpg

25/10/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Eccellenza): la Virtus Cupello continua a stupire, la settima vittoria consecutiva arriva a spese del Penne

Visto 864 volte

COMMENTA

Calcio (Eccellenza): la Virtus Cupello continua a stupire, la settima vittoria consecutiva arriva a spese del Penne

Primato solitario in classifica a punteggio pieno e miglior difesa del campionato. Sono numeri che parlano inequivocabilmente, e ormai definire sogno il cammino intrapreso dalla Virtus Cupello comincia ad essere riduttivo, alla luce delle prestazioni sempre più convincenti inanellate dalla truppa rossoblu, che torna sul proprio impianto per cercare di allungare la striscia e mantenere a debita distanza le più immediate inseguitrici. La sfida casalinga col Penne è teoricamente abbordabile, visto il divario di punti che divide le due belligeranti, quattordici per l’esattezza, ma il calcio non è una scienza matematica e l’imponderabile è sempre dietro l’angolo. Reparto d’attacco rossoblu senza le vere bocche da fuoco Marinelli e Margagliotti, il primo out per squalifica e il secondo non al meglio della condizione fisica.

virtus cupello-penne 1 241021

I timori della vigilia sono presto fugati dall’atteggiamento dei rossoblu in campo, che mettono in pratica i soliti dettami del mister giocando praticamente a memoria nonostante la diversità degli interpreti. Al 7’, Colitto arriva alla conclusione, fuori misura, al culmine di un ottimo fraseggio co Ruzzi. Pochi minuti dopo, i ruoli si invertono, e stavolta è Ruzzi a tentare la stoccata, con D’Amico che limita i danni. L’estremo vestino è provvidenziale al 24’ quando si salva in qualche modo su una mischia furibonda scaturita da un tiro dalla bandierina, con Felice che non riesce a gioire da distanza ravvicinata.

virtus cupello-penne 2 241021

Il monologo rossoblu si perpetua anche nelle fasi successive del primo atto, con Troiano che addomestica il lungo rilancio di Felice a prova a piazzare la sfera nell’angolo più lontano, ma il vantaggio dei padroni di casa è rimandato al 32’, quando Conti griffa la segnatura con un rasoterra chirurgico al limite d’area, e sempre al culmine di un perfetto fraseggio collettivo dei suoi.

Napolitano prova a mettere il risultato al sicuro, ma la sua fiondata dal limite si spegne abbondantemente a lato. La prima presenza significativa del Penne dalle parti dell’inoperoso Di Vincenzo si segnala al 38’, ma lo stacco aereo di capitan D’Addazio non riesce a sfruttare appieno la pennellata da fermo di Cacciatore.

virtus cupello-penne 3 241021

La seconda frazione si apre subito col botto, che di fatto fa cominciare a scorrere i titoli di coda sull’esito definitivo della contesa. E’ l’8’, infatti, quando Conti perfeziona il raddoppio personale e dei suoi, con un micidiale rasoterra in area che si infila nell’angolo alla destra di D’Amico.

La capolista amministra il doppio vantaggio senza grossi rischi nelle retrovie, e poco oltre la mezzora arriva la ciliegina sulla torta con il tris autografato da Caniglia, che ribadisce in rete da due passi sfruttando il tiro-cross di Napolitano.

Piuttosto tardiva, la reazione pennese, che si evidenzia sostanzialmente in due occasioni. La prima, al 33’, quando Cacciatore sparacchia sul fondo vanificando l’ottimo lavoro propedeutico di Guerra, tra i migliori per i suoi, che si mette in mostra anche al 39’ con una serie di serpentine azzerate da Di Vincenzo, fortunato poi sulla ribattuta del neo-entrato Del Biondo, che sparacchia alle ortiche. Settima vittoria consecutiva per la Virtus,  sempre più concreta realtà e non più sogno di mezza stagione.

Il tabellino della gara:

Virtus Cupello: Di Vincenzo, Racciatti, Berardi (46’st Di Ninni), Caniglia, Felice, Cardinale, Conti, Ruzzi, Napolitano (35’st Torricella), Colitto (45’st Scopa), Troiano (40’st Donatelli). A disposizione: Di Giacomo Mattia, Di Giacomo Luigi, Tafili.

Allenatore: Panfilo Carlucci

Penne: D’Amico, Fulvi (38’st Iezzi), Leone, Roasi, Silvestri, D’Addazio, Guerra, Cutilli (14’st Del Biondo), Cellucci, Cacciatore, Serti (23’st Grande). A disposizione: Egidio, Carminelli, Barlaam, Hassan, Cantagallo.

Allenatrore: Fabio Iodice

Arbitro: Samuele Nazzicone di Avezzano (Assistenti: Mirco Monaco di Chieti e Davide Donatelli di Pecara)

Marcatori: 32’pt Conti (1-0), 8’st Conti (2-0), 31’st Caniglia (3-0)

Ammoniti: Cacciatore, Serti, Fulvi, Rossi (P)

 

 

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia