Sei in: ATESSA -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Rocca San Giovanni: insed...
consiglio comunale 1_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio: rinvio del campio...
fabio lombardi p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Paglieta: il Sindaco e la...
ernesto graziani p.jpg

28/09/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Atessa: crisi approvvigionamento idrico, i Consiglieri Falcone e Fioriti richiedono la presenza urgente di un membro della SASI al consiglio comunale

Visto 1355 volte

COMMENTA

mites 280921

Comunicato

 

           crisi idrica 280921 I continui bollettini di guerra con i quali si preannunciano quotidiane interruzioni dell’erogazione idrica su tutto il territorio atessano, preoccupano fortemente la popolazione che sta rivivendo i drammatici primi anni settanta allorquando la distribuzione dell’acqua avveniva anche con le autobotti per i quartieri e le contrade del territorio.

            Si assiste, peraltro imperterriti a convegni e comunicati nei quali la società responsabile, pur citando le problematiche esistenti, non indica una strada da percorrere,  per cui il futuro dell’acqua in Atessa comincia ad essere buio e drammatico.

            La situazione esistente ha spinto i consiglieri di minoranza Falcone e Fioriti a richiedere al Presidente del Consiglio comunale un “invito a comparire” ad un responsabile della SASI alla riunione del Consiglio comunale di giovedi’ prossimo, non essendo più procrastinabile la conoscenza della reale situazione sullo stato di approvvigionamento idrico della città, da parte della cittadinanza.

 

 

 

Atessa, 28 settembre  2021.

 

OGGETTO:      Accentuazione crisi idrica territorio atessano . Disagi popolazione.

                        RICHIESTA URGENTE DI SENTIRE RESPONSABILI DELLA “SASI” AL PROSSIMO IMMINENTE CONSIGLIO COMUNALE.

 

 

 

                                                                       AL SIGNOR PRESIDENTE

                                                                       DEL CONSIGLIO COMUNALE

                                                                                                                                  ATESSA

                                                                                   AL SIGNOR SINDACO

                                                                       Del Comune di                                   ATESSA

 

 

 

 

Com’è noto, anche quest’anno, e forse in maniera più preoccupante degli anni passati, si sono verificati e si stanno verificando episodi di sospensione della fornitura idrica  su molte zone del territorio atessano, con  conseguenza di parecchi disagi alla popolazione e soprattutto alle attività commerciali.

 

Poiché tale inconveniente ormai è diventato di routine e nonostante precedenti solleciti ed inviti alla società interessata, si ritiene necessario, se non indispensabile, nel rispetto della popolazione e del Consiglio stesso che, prima di ogni altra cosa, si possa conoscere esattamente lo stato delle cose e le possibili, doverose e necessarie soluzioni.

 

I disagi sono diventati assai preoccupanti e non sembra possibile che, nell’arco di un decennio, la società interessata non abbia potuto sistemare le deficienze che vengono, è vero, sempre ripetute ad ogni circostanza; così come è altrettanto vero che ci sarebbe stato tempo e disponibilità a sistemare per il meglio non poche cose che avrebbero alleviato le sofferenze odierne.

 

In pratica un cittadino, che non possiede un autoclave assai consistente, si trova oggi nella difficoltà di poter attendere alle proprie pulizie personali e locali, senza citare lo stato di allerta permanente, di infausta memoria, che oggi si ripete con il riempimento immediato di qualsiasi recipiente nel momento di erogazione del bene indispensabile, onde poter affrontare il successivo momento di “chiusura rubinetti”.

 

Tutto ciò premesso, si chiede, con cortese urgenza,  che al prossimo consiglio comunale del 30 settembre p.v. venga invitato un responsabile della società SASI ( non si chiede il Presidente poiché sicuramente preso da “precedenti impegni”n.d.r.) che illustri, in quella occasione, la situazione idrica esistente nel nostro territorio e le eventuali iniziative poste in essere per risolvere definitivamente la problematica.

 

Tale richiesta, assolutamente fuori da ogni e qualsiasi strumentalizzazione di parte, è motivata unicamente dalla necessità di conoscere e far conoscere ai cittadini atessani la reale situazione dell’approvvigionamento idrico nella zona e di quanto in previsione per risolvere il problema, senza dover constatare l’ennesimo bollettino comunale con il quale si avvisa di una ulteriore emergenza idrica.

 

   Cordialmente.  

 

 

I consiglieri comunali  Emilio FALCONE e Carmine FIORITI

 

 

 

 

 

 

 

 

Firmato in originale

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia