Sei in: PESCARA -> CRONACA
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
DINAMO-ROCCA 3_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Prima Categoria G...
SAN VITO-RAPINA 3_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio (Promozione Girone...
ATESSA-ATHLETIC 3_1.jpg

06/04/2012

Inserito da Antonio | 0 commenti
Scafa: il comitato Aria nostra chiede chiarezza sui permessi per bruciare plastica nel cementificio

Visto 1285 volte

COMMENTA

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell'Associazione "Aria Nostra Scafa" che vuole rassicurazioni ambientali sui pericoli di inquinamento del territorio.

cementificio scafa

Premesso che nei giorni del 6 e 7 maggio 2012 si svolgeranno a Scafa le elezioni amministrative, il comitato “Aria Nostra” coglie l’occasione per ricordare ai candidati delle liste che si presenteranno la questione legata all’ inquinamento del territorio di Scafa, tematica che parte della cittadinanza e noi come associazione stiamo affrontando da anni. 
L’interesse maggiore č rivolto allo stabilimento Italcementi s.p.a., situato all’interno del paese, che sin dal 2009 ha richiesto le autorizzazioni a poter bruciare CDR, combustibile da rifiuto, e che ad oggi non ha ancora ottenuto. 
La nostra preoccupazione č incrementata ulteriormente dopo la comunicazione sul Bollettino Ufficiale Regione Abruzzo del 21.03.12 in cui č stata rilasciata l’autorizzazione ad usare, all'interno dell’industria, combustibili come le plastiche, aggiunti all'uso giā decennale di pneumatici esausti.

 

Sarebbe stato, a nostro avviso, necessario da parte dell'attuale amministrazione discuterne con la cittadina stessa, in quanto
consideriamo questa scelta di estrema importanza per la salubritā dell’intero territorio.

Ricordando che il nostro comitato ha giā manifestato la propria contrarietā all’impiego di suddetti materiali, esponendola anche attraverso precedenti incontri informativi con la popolazione, chiediamo a tutti i candidati sindaci di esprimere una chiara e decisa posizione su tale problematica, auspicando che essi diano una maggiore prioritā alla tutela della salute della cittadinanza tutta.

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia