Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
'La Giunta Borrelli si sg...
logo popolo della sinistra p_8.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Calcio: grande successo p...
ATESSA-SETTORE GIOVANILE_2.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Francavilla al Mare: uffi...
francavilla-giunta russo p.jpg

13/09/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio (Coppa Abruzzo-andata primo turno): poker della Faresina nella stracittadina pedemontana con il Guardiagrele

Visto 1699 volte

COMMENTA

rosati 120921

Calcio (Coppa Abruzzo-andata primo turno): poker della Faresina nella stracittadina pedemontana con il Guardiagrele

Dopo i primi segnali di risveglio, rappresentati dai turni inaugurali di Coppa, in Eccellenza, la seconda settimana di settembre vede ai nastri di partenza anche le squadre di Prima e Seconda Categoria, che disputano le gare d’andata del primo turno di Coppa Abruzzo.

pdf 120921faresina-guardiagrele 1 120921

A Fara Filiorum Petri, è già profumo di derby, con i biancazzurri di casa che ospitano i cugini del Guardiagrele 2016. Grande novità, in casa farese, ma soprattutto in ambito dirigenziale, con il giovanissimo Mattia Di Biase che succede a Dario Di Federico nella carica di Presidente, nel segno della continuità, e con medesime aspirazioni. Entrambe le contendenti odierne aspirano ad una stagione soddisfacente, anche se è abbastanza prematuro dare dei giudizi netti e definitivi.

vincent 120921faresina-guardiagrele 2 120921

Il pubblico presente sugli spalti non avrà modo di annoiarsi, con le due belligeranti che non disdegnano impegno e danno vita sin dall’inizio ad una stracittadina appassionante, con pericoli per i due portieri, anche se quello guardiese avrà i maggiori pensieri per tenere immacolata la propria porta, messa in discussione dopo poche battute dal fischio d’avvio. In questo frangente, Di Cecco si salva fortunosamente, mentre al 7’ deve ringraziare Shyty, che sulla linea salva il risultato sulla conclusione ravvicinata di Parente. Un minuto dopo, arriva la prima incursione granata, con il tentativo di Ferko che si spegne abbondantemente a lato.

giovenzo 120921faresina-guardiagrele 3 120921

La truppa di mister Mancini riconquista il pallino del gioco e va ripetutamente all’offensiva, dapprima con Capetola, ben imbeccato da Rapino, che scarica sull’accorrente Di Cecco, il quale smorza la conclusione ed evita guai peggiori. L’estremo guardiese osserva con apprensione anche la successiva bordata di Parente, che va a sorvolare il legno trasversale.

vecchio mulino 120921faresina-guardiagrele 4 120921

Un minuto dopo, si tira in ballo la moviola, con i padroni di casa che invocano il penalty in seguito all’uscita temeraria di Di Cecco che si scontra con l’accorrente Liberati, ma per il signor Saraceni di Vasto non si ravvisano irregolarità. La Faresina insiste in avanti, e al 26’ vanifica una nuova occasione con Rapino, che a centro area fallisce una sorta di rigore in movimento calciando malamente alle ortiche. Passano pochi istanti, e stavolta è il Guardiagrele a protestare in seguito alla caduta in area di Moretti, ma anche stavolta il fischietto aragonese lascia proseguire. Pochi istanti dopo, Primavera gonfia la rete di Esposito, ma la posizione è vistosamente irregolare, e l’annullamento non sorprende nessuno.

dolce vita 120921bucciarelli 120921

I granata di mister Cellucci stazionano ancora in zona d’attacco, e al 35’ sfiorano l’incrocio dei pali con la bordata dal limite di Troka. Scampato il pericolo, i ragazzi di mister Mancini replicano con due interessanti offensive, la prima delle quali arriva con il diagonale del neo-entrato D’Amore, bloccato senza patemi da Di Cecco, che viene graziato poco dopo da Parente, e soprattutto da Rapino, che arriva in ritardo infinitesimale sull’eventuale ta-pin ravvicinato.

Se la squadra di casa crea maggiori pericoli, è del Guardiagrele l’occasione più ghiotta del primo parziale, che va in archivio con il legno trasversale centrato dal granata Moretti e vanificato da Shehu, che sulla ribattuta, sparacchia a lato da posizione davvero invidiabile.

Paradossalmente, se la seconda frazione sarà leggermente meno intensa, a livello di occasioni, le emozioni più condensate, saranno indubbiamente più intense, a cominciare dalle prime fasi di gioco. E’ il 3’, infatti, quando il neo entrato Fasoli deve abbattere l’imprendibile Rapino, e per il signor Saraceni non vi sono dubbi, è calcio di rigore. Dal dischetto, è lo stesso Rapino a realizzare per il vantaggio dei suoi.

Gli ospiti non reagiscono, nell’immediato, e la Faresina ne approfitta per chiudere irrimediabilmente la pratica, confezionando il raddoppio all’8’, grazie allo stesso Rapino, implacabile per calciare dalla media distanza ottimizzando al meglio il servizio filtrante di D’Amore. Come suol dirsi, non c’è due senza tre, e al 14’ i locali vanno a segno per la terza volta, anche se in questo frangente lo zampino è di D’Angelo, che sorprende Di Cecco con una perfida palombella dal limite d’area. I granata cercano di reagire con Primavera, che vince il duello in velocità con Di Sipio, ma la sua corsa viene interrotta dalla provvidenziale uscita dai pali di Esposito.

Nella seconda frazione, i faresi sono indubbiamente più cinici, e al successivo affondo dalle parti di Di Cecco, fanno poker con Rapino, che festeggia la sua tripletta personale chiudendo lo scambio con D’Angelo e infilando Di Cecco sul primo palo, da posizione abbastanza defilata. Troka prova a scuotere i suoi, ma Esposito riesce a bloccare il destro dalla distanza dell’avversario, reso più imprevedibile da una fortuita deviazione di Di Sipio. Poco prima della mezzora, l’estremo di casa si ripete per disinnescare il temibile fendente del neo-entrato Mascia Mennilli. Sull’altro versante, Di Cecco azzera con i pugni il perfido piazzato di D’Angelo, dalla destra.

I ragazzi di mister Cellucci cercano di dare un senso alla giornata, e dopo la tempestiva uscita sull’accorrente Troka, Esposito deve rinunciare al clean sheet, visto che anche per lui arriva un dispiacere, anche se non determinante ai fini del risultato, ampiamente favorevole ai suoi. E’ il 42’, infatti, quando i granata trovano la rete della bandiera con il siluro dalla distanza del giovane Fasoli, che si infrange sulla base inferiore della trasversale e va infine a oltrepassare la fatidica linea bianca, rendendo meno amara la stracittadina di Coppa. Prima del triplice fischio che sancisce il successo farese, i biancazzurri sono protagonisti dell’ultimo squillo, a ridosso del triplice fischio, con Frattaroli che non riesce a infilare nel sacco, a porta ormai sguarnita, vanificando l’invitante pennellata di D’Amore.  Vittoria pesante per la Faresina, che può amministrare il largo divario nella gara di ritorno, in programma domenica prossima a campi invertiti.

 

Il tabellino della gara:

Faresina: Esposito, De Nardis, D’Angelo, Capetola, Di Sipio (32’st Buonavitavola), Marrone, Pellegrini (35’pt D’Amore), Serafini, Rapino (27’st Mucci), Parente (10’st Frattaroli), Liberati (5’st Cempi). A disposizione: Zulli, Salvatore, Di Gregorio, Bucciarelli.

Allenatore: Aldo Mancini

Guardiagrele 2016: Di Cecco, Adorante, Tilli (9’st Mele), Troka, Shyti, Parlante, Ferko, Ficca (18’st Mascia Mennilli), Primavera, Shehu (18’st Torrieri Di Tullio), Moretti (27’st Taraborrelli). A disposizione: Ruzzi Edoardo, Ruzzi Francesco, Migliavacca, Fasoli, Mele.

Allenatore: Christian Cellucci

Arbitro: Nicola Saraceni di Vasto

Marcatori: 4’st Rapino su rigore (1-0), 8’st Rapino (2-0), 14’st D’Angelo (3-0), 20’st Rapino (4-0), 42’st Fasoli (4-1)

Ammonito: Primavera (G)

faresina-guardiagrele 5 120921

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia