Sei in: SPORT
Inserito da Antonio Calabrese
'La maggioranza del Sinda...
intervista pellegrini p.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fondi dell'8 x mille dest...
scuola fossacesia p copia_1.jpg
Inserito da Antonio Calabrese
Fara San Martino: in rico...
pegaso 4p.jpg

21/11/2021

Inserito da Antonio Calabrese | 0 commenti
Calcio a 5 (Serie C1): pareggio che muove la classifica, per Minerva e Lisciani Teramo

Visto 801 volte

COMMENTA

1 2011211

Calcio a 5 (Serie C1): pareggio che muove la classifica, per Minerva e Lisciani Teramo

Sfida teoricamente abbordabile, quella che il Minerva disputa al Pala Santa Filomena con il Lisciani Teramo, ma il condizionale è d’obbligo, visto che il futsal non è una scienza matematica e il fattore umano è sempre preponderante. Il quintetto di mister Marianetti vuole confermare il buon momento e allungare la striscia di risultati utili per stazionare a pieno titolo nei piani nobili della graduatoria, ma il Lisciani vive un momento altrettanto entusiasmante e i recenti risultati, non ultimo il successo a spese dell’ambizioso Futsal Celano, hanno di fatto rivalutato le quotazioni della compagine biancorossa, che va dunque affrontata con le dovute contromisure.

minerva-gruppo 2011212 20112123 201121

I padroni di casa, ai quali si aggiunge anche il quintetto teramano, scendono sul terreno di gioco con dei segni rossi sul viso, per aderire alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle Donne, e prima del fischio d’avvio un dirigente del Minerva legge un messaggio di sensibilizzazione sul tema.

Il primo atto, giocato ad armi pari dalle due contendenti, sarà ricco di schermaglie assortite, con le difese che appaiono piuttosto ermetiche e lasciano poco spazio alle grosse insidie dei rispettivi reparti d’assalto. Se l’inizio degli ospiti è promettente, con le stoccate dell’attivissimo Cicconetti, che in due occasioni impegna Ambrosini su palla inattiva, e del compagno di squadra Ferretti, a tu per tu con l’estremo rivale, provvidenziale nell’uscita, la parte declinante del primo atto è appannaggio del quintetto locale, pungente al 20’ con il siluro da fermo di Cornacchia, alzato sul fondo da Alcantarini, che poco dopo si ripete arginando in uscita l’accorrente Di Nardo. Prima del rientro negli spogliatoi, Pantalone e Dell’Oso vanno all’affondo per rompere gli equilibri, ma il primo atto è destinato ad andare agli archivi sul nulla di fatto.

minerva-lisciani 1 2011214 20112125 2011212

L’inerzia della prima frazione si spezza improvvisamente al riavvio delle ostilità, quando il quintetto teramano passa all’incasso con il perfido sinistro di Novelli, che anticipa la chiusura di Di Lorenzo e sorprende Ambrosini sul primo palo.

La reazione della compagine teatina non si fa attendere, e si manifesta in maniera incessante, anche se inizialmente infruttuosa. Al 5’, Alcantarini è attento sul primo palo e argina la conclusione di prima intenzione di Pantalone, e si salva in qualche modo anche sulla conclusione a botta sicura di Ciccotosto, deviata dalla provvidenziale chiusura di Di Donato. Pochi secondi dopo, il portiere teramano è impegnato dal siluro di Pantalone, e al 12’ deve fare gli straordinari per ridurre a più miti pretese il temibile diagonale di Di Nardo, che insiste subito dopo, ma stavolta viene fermato dal palo. La pressione locale si evidenzia anche nelle fasi seguenti, con il temibile rasoterra di Pantalone, ridimensionato dal nuovo intervento di Alcantarini, che si erge a baluardo quasi insuperabile, negando la gioia del pareggio alla girata ravvicinata di Di Nardo.  Dopo tante insistenze, l’estremo biancorosso viene castigato da Pantalone, che ristabilisce il risultato di parità con un gran sinistro dal limite che si infila nell’angolo alla destra del portiere teramano. Il Lisciani accusa il colpo, e una manciata di secondi dopo deve subìre anche il sorpasso dei padroni di casa, certificato dall’esperto Cornacchia, abile a recuperare un prezioso pallone sulla linea mediana, a smistarlo poi sul compagno di squadra Di Lorenzo, che gli restituisce il favore e lo mette nelle condizioni ideali per arrivare alla conclusione vincente. Ma le grosse emozioni, concentrate quasi tutte in questo spazio temporale della gara, non sono affatto terminate, e dopo pochi altri secondi di gioco, arriva la controreplica teramana, che acciuffa il pareggio con capitan Marini, abile a farsi trovare sulla traiettoria dell’insidioso tiro-cross di Galanti e a spingere nel sacco a ridosso della linea di porta. Il Lisciani prova a ribaltare nuovamente il risultato a proprio favore, ma il tentativo di Di Donato si rivela infruttuoso e al triplice fischio si certifica un giusto risultato di parità che permette ad entrambe di allungare la striscia positiva e muovere la classifica.

minerva-lisciani 2 2011212011212

Il tabellino della gara:

Minerva C5: Ambrosini, Di Pietrantonio, Ciccotosto, La Rovere, Corregiari Cezar, Cornacchia, Ciaschetti, Di Lorenzo, Di Nardo, Pantalone, Dell’Oso, Marroncelli.

Allenatore: Ennio Marianetti

Lisciani Teramo: Alcantarini, Martelli, Passamonti, Lauri, Di Vincenzo, Galanti, Novelli, Cicconetti, Dui Donato, Marini, Ferretti, Cipollini.

Allenatore: Alfredo Valente

Primo arbitro: Serena De Michele di Vasto

Secondo arbitro: Alessio Casciato di Lanciano

Marcatori: 3’st Novelli (0-1), 16’st Pantalone (1-1), 17’st Cornacchia (2-1) 18’st Marini (2-2)

Ammoniti: Ciccotosto, Di Nardo, La Rovere, mister Marianetti (M); Galanti (L)

 7 20112128 2011212

 

 

torna su


Registrati per inserire un commento.

I campi obbligatori sono contrassegnati con *
Nome
Cognome
Nickname*
Email*
Password*
Ripeti Password*
Invia


Accetto le condizioni sulla privacy (visualizza)


Oppure inserisci nickname e password per accedere


Nickname
Password
Hai dimenticato la password?
Invia